Addestrare i gatti è possibile: 3 tecniche da applicare subito

A quanto pare addestrare i gatti è possibile. Proprio così come i cani, anche i nostri amici felini capiscono e fanno quello che vogliamo, solo con qualche diverso accorgimento.

Anche voi siete delle amanti dei mici e non vi importa se la casa si riempie dei loro peli? I gatti sono animali misteriosi ed eleganti, che a differenza dei cani, tengono molto di più alla loro indipendenza e se non sono di luna buona, si avvicinano solo per farsi dare da mangiare. Ma lo sapevate che secondo un ultima ricerca è possibile addestrare anche loro?

Un gatto in training

È questo il titolo del libro di  John Bradshaw e l’esperta di felini Sarah Ellis, The trainable cat, dove i due autori spiegano che proprio come i cani, anche i gatti possono essere addestrati. Quello che bisogna capire è che i nostri compagni pelosi, in realtà non sono fatti per stare chiusi in un appartamento a poltrire e di conseguenza il loro istinto felino prima o poi li porterà ad essere ansiosi ed aggressivi. Il segreto è cercare di trasformare un normale appartamento, in un posto in cui loro possano trovare gli stimoli necessari per sfogarsi. Proprio come i cani, anche i gatti vanno premiati quando fanno una cosa fatta bene, ed al contrario non vanno puniti malamente quando fanno la cosa sbagliata, perché questo ha come conseguenza semplicemente quella di renderli ancora più spaventati ed aggressivi.

gatto

 

Qualche esercizio

Vediamo allora qualche esercizio pratico per ammaestrare e rendere più ubbidienti i nostri amici a quattro zampe. Come non farsi mordere mentre si gioca. Si sa anche i gatti quando presi dall’euforia del gioco, iniziano a tirare fuori denti e artigli. Un buon modo per non farsi graffiare è quello di smettere immediatamente e restare immobili. Al gatto piace troppo giocare e capirà in fretta cosa non deve fare per continuare. Vuoi evitare che il tuo gatto salga sul tavolo e i mobili della cucina? Applica del nastro biadesivo su delle tovagliette e mettile sui bordi dei banconi e dei tavoli, ad un certo punto smetterà di salirvi, perché assocerà a quel gesto il fastidio del sentirsi tirare i peli. Per evitare di farsi graffiare i mobili invece puoi cospargerli leggermente con dell’essenza agrumata o mentolata.

Aggiungi un commento