Bagno cieco: 5 semplici trucchi per arredarlo al meglio

Un bagno cieco può risultare difficile da arredare. Per ovviare all'assenza di finestre e luce naturale basta seguire questi 5 semplici trucchi

Spesso il bagno cieco può rappresentare un incubo per chi lo deve arredare. Gli spazi sono ristretti, non ci sono finestre e c’è poca luce. Come fare quindi? Basta seguire 5 trucchi ed il vostro bagno cieco diventerà più funzionale che mai.

Installate un impianto di ventilazione contro muffa e umidità

L’assenza delle finestre all’interno di un bagno può comportare dei problemi di umidità e la conseguente comparsa della fastidiosa muffa sul tetto o sulle pareti. Il vapore che deriva dall’utilizzo dell’acqua calda, specie quello che si crea alla fine di una lunga doccia, non viene eliminato attraverso l’aria fresca che potrebbe entrare da una finestra. Al contrario, ristagna dentro il bagno. Ciò comporta la creazione di umidità e muffa nel nostro bagno. Un metodo per eliminarla è quello di installare un impianto di ventilazione. Questo può essere naturale o meccanico, a seconda di come viene estratta e immessa l’aria fresca, e può essere collegato direttamente all’impianto di illuminazione del bagno o azionato tramite un interruttore separato.

Scegliete bene i colori

Il colore chiaro darà l’idea di un ambiente grande. La scelta di un colore chiaro deve essere valida per le pareti ma anche per i sanitari ed il mobilio. Bianco, colori pastello ma anche giallo e arancione sono adatti allo scopo. Anche motivi geometrici particolari, per quanto riguarda la scelta delle piastrelle, possono aiutare a rendere lo spazio più grande ai nostri occhi. Giocare con gli effetti visivi è fondamentale quando si ha a disposizione un bagno cieco.

Valorizzate i punti luce

Per un bagno senza finestre, l’illuminazione è fondamentale. Occorre saper sfruttare i punti luce naturali della stanza e applicare lampadari, applique o faretti in diverse zone del bagno. La luce, inoltre, deve essere di un colore naturale per evitare di appesantire l’atmosfera e avere la sensazione di trovarsi in una stanza molto piccola e chiusa.

Usate sapientemente gli specchi

Un bagno cieco spesso è anche un bagno piccolo. Per dare l’idea di uno spazio più grande rispetto a quello che realmente è presente, gli specchi possono rappresentare una valida soluzione. Applicatene più di uno sulle pareti. Il classico specchio sopra il lavandino e uno più grande sulla parete opposta. In questo modo il riflesso giocherà ai nostri occhi uno scherzo, dandoci la sensazione che il nostro bagno sia più grande di quello che in realtà è.

Sfruttate le altezze

Se il bagno cieco è anche piccolo in larghezza e lunghezza, allora sfruttatene l’altezza con mobili molto alti. Sfruttate ogni centimetro del vostro bagno anche attraverso dei mobili ad angolo, anch’essi alti. Facendo ciò potrete inoltre risolvere i problemi di contenimento. Allo stesso modo sarebbe meglio che i sanitari siano sospesi, sfruttando l’altezza delle pareti in cui avete intenzione di installarli.

Aggiungi un commento