Lavanda: come coltivarla in vaso e in terra in 5 mosse

La lavanda è una pianta molto diffusa perché si adatta bene a diversi terreni. Per coltivarla in vaso e in terra non servono troppe attenzioni

Coltivare la lavanda non richiede troppe attenzioni. Infatti, è una pianta con grandi capacità di adattamento rispetto al terreno in cui si trova a dover crescere.

Per ottenere una bella pianta basterà scegliere il luogo più adatto e fertilizzarla quando necessita davvero. Senza bisogno di troppe cure, ad ogni inizio estate, la lavanda vi regalerà i suoi profumi e i suoi colori.

Coltivare la lavanda in terra e in vaso

La lavanda, oltre ad essere una pianta utile in casa, è molto bella ed è davvero semplice da coltivare. Questa pianta si adatta sia alle coltivazioni in terra sia a quelle in vaso ma per entrambe ha bisogno di spazio. Nel caso voleste piantarla nel terreno lasciate un po’ di terreno tra una pianta e l’altra. Per la coltivazione in vaso meglio utilizzarne uno molto capiente per ogni pianta, altrimenti in estate si dovrebbe rinvasare a causa della crescita troppo rapida.

Posizione ed innaffiatura

La lavanda ama il sole e il caldo e per crescere rigogliosa avrà bisogno essere posizionata in piena luce durante quasi tutto l’arco della giornata. Bagnate la pianta con regolarità la mattina presto o la sera ma non abbondate con l’acqua. Evitate che si formino dei ristagni di acqua sotto le radici che la potrebbero far marcire.

Terreno

Per ottenere un terriccio che sia nutriente e che favorisca il drenaggio è necessario mescolarlo con della sabbia e della materia organica. Per preparare il compost tenete da parte i gusci delle uova, la cenere del camino e le bucce della frutta e della verdura. Aggiunto alla terra aiuterà la lavanda a crescere rigogliosa e profumata.

Concimazione

A fine estate, nel caso il livello della terra attorno alla lavanda si fosse abbassato, è consigliabile aggiungere del nuovo terriccio. Inoltre, è necessario concimarla ogni 2 anni con un prodotto biologico. Il periodo adatto per la concimazione è la primavera e al termine della stagione estiva.

Potatura

Al termine dell’estate anche la lavanda inizierà a sfiorire in attesa dell’inverno. Per rinforzarla procedete con la potatura a fine agosto.

Potare lavandaFonte immagine

Aggiungi un commento