La cucina a isola e la cappa corretta da utilizzare

Non è mai facile progettare una cucina, soprattutto a isola. Importantissima nella scelta per funzionalità e bellezza è ormai la cappa

L’Italia è un paese rinomato per la sua cucina e famoso per i suoi interminabili pranzi e cene. Un’ulteriore conferma di questa passione per la convivialità è la statistica che vede la cucina come l’ambiente più amato dagli italiani.

Quest’ultima è oggi uno degli ambienti principali della casa, non solo per funzionalità ma anche per design, e il suo arredamento viene sempre più spesso scelto con massima cura ai dettagli. Negli ultimi anni si è vista crescere sempre di più la domanda di cucine componibili che, grazie alla loro modularità, possono essere sistemate e adattate allo spazio disponibile in modo da creare moderni openspace. Il soggiorno e la cucina così si fondono dando vita a uno spazio pronto ad accogliere la famiglia nei momenti di condivisione. Uno dei modelli di cucina più diffusi in questo momento è la cucina a isola che, grazie alla sua versatilità, permette una divisione concreta tra il soggiorno e la cucina senza però interrompere la fluidità dello spazio.

Cucina ad isola: la cucina perfetta per l’openspace

Non è mai facile progettare una cucina, ci sono molte cose che se non correttamente ponderate possono portare ad errori difficili da sistemare. La scelta migliore è rivolgersi ad un esperto del settore che, non solo vi guiderà nella scelta della cucina, ma che terrà conto delle esigenze del vostro nuovo acquisto. Questo perché oltre all’estetica vi sono precise regole e normative a livello nazionale di cui tener conto, come per esempio la tipologia di cappa da cucina da poter montare e i requisiti essenziali per l’installazione. Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante e se una volta si usava inserire la cappa all’interno dei pensili per mascherarne il meccanismo e le vie d’uscita, oggi le cappe sono sempre più di design e create apposta per essere ammirate. La cappa per isola o a sospensione è tra queste e grazie alle sue linee semplici ma moderne è ad oggi la scelta perfetta per chi vuole unire design e equilibrio.

Una cappa da cucina (Credits Faber)



La cappa da cucina è essenziale per l’ambiente

La cappa, anche se a volte viene trascurata, è fondamentale per assicurare una buona vivibilità dell’ambiente. Infatti, la prima cosa da prendere in considerazione è la sua funzionalità. Oltre al design vi è di più, una cappa non deve solo essere bella da vedere, la sua prima funzione infatti è purificare l’aria dai vapori di cottura e dall’umidità, favorendo il ricambio dell’aria. Una delle principali cose da prendere in considerazione, al momento di scegliere una cappa, sono le dimensioni. La cappa da cucina non deve superare le dimensioni del piano cottura e in nessun caso deve essere più piccola di quest’ultimo. È importante scegliere con cura e con tutte le accortezze necessarie per non sbagliare. Ma non preoccupatevi in commercio ne esistono di molti tipi e dimensioni, ma se volete andare sul sicuro affidati ai più importanti marchi che dominino il settore.