Aspirapolvere: 3 consigli pratici per una pulizia corretta ed efficace

Pulire l'aspirapolvere è fondamentale per evitare il diffondersi di acari tra le mura di casa. Ecco 3 consigli pratici per farlo nel modo corretto

L’aspirapolvere è un valido aiuto contro lo sporco che si accumula su pavimenti, tappeti e, più in generale, in tutti gli ambienti della casa. Proprio per la sua capacità di raccogliere la polvere, questo elettrodomestico necessita di una pulizia accurata e periodica. Ecco 3 consigli su come pulire l’aspirapolvere in maniera corretta ed efficace.

Pulite le setole della spazzola

La pulizia della spazzola è la prima azione da compiere quando si decide di pulire l’aspirapolvere. Essa raccoglie tutto lo sporco presente ad esempio sul pavimento o sui tappeti e quindi, tra le sue setole, restano imbrigliati capelli e altre particelle di sporco. Dunque, indossate dei guanti e staccate tutto ciò che la spazzola ha catturato. Se i residui sono difficili da eliminare, aiutatevi con un pettine dai denti fitti. Poi, aspirate il tutto con il tubo dell’aspirapolvere. Dopo aver fatto ciò, procedete al lavaggio delle setole della spazzola. Preparate una soluzione di acqua, aceto bianco e 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio. Immergete una spugna nella vostra miscela, strizzatela e cominciate a strofinarla energicamente sulle setole.  Infine, lasciate asciugare in modo naturale.

Occhio al sacchetto e al suo serbatoio

Se il vostro modello di aspirapolvere prevede il sacchetto per raccogliere tutto lo sporco che viene aspirato, allora dovrete controllarlo e sostituirlo quando è pieno per i suoi 3/4. Togliete il sacchetto pieno e ripulite l’intero vano che lo contiene con una miscela di acqua e alcolAllo stesso modo, se il vostro aspirapolvere non prevede l’utilizzo del sacchetto ma l’accumulo della polvere avviene all’interno di un serbatoio, questo dovrà essere comunque monitorato. Svuotatelo, dunque, quando è quasi giunto alla sua massima capacità di contenimento. Preparate una miscela composta da acqua calda, mezzo bicchiere di aceto bianco e 1 cucchiaio di sale grosso. Appena il sale si sarà sciolto e l’acqua sarà diventata tiepida, procedete al lavaggio del serbatoio. Il controllo e la pulizia del sacchetto e del serbatoio hanno lo scopo di evitare la diminuzione dell’efficienza del vostro aspirapolvere.

Pulite periodicamente filtri e accessori dell’aspirapolvere

È fondamentale effettuare una pulizia periodica dei filtri e degli accessori dell’aspirapolvere. Dunque, ogni 3 mesi circa, controllate e ripulite i filtri dell’aria, le bocchette intercambiabili, il tubo di aspirazione in cui spesso ristagnano i residui di polvere, il battitappeti e gli altri accessori del vostro elettrodomestico. Per farlo, preparate una soluzione composta da acqua fredda, 1 bicchiere di aceto bianco e un po’ di detersivo per piatti. Lavate ogni elemento dell’aspirapolvere in modo accurato, magari aiutandovi con uno spazzolino, risciacquate bene e lasciate asciugare. Gli accessori possono essere lasciati asciugare in modo naturale, poggiandoli su un telo di cotone precedentemente steso. Per i filtri dell’aria, invece, è meglio ricorrere a un’asciugatura artificiale. Utilizzate, quindi, un phon che emetta aria fredda e asciugate completamente i filtri. Tale operazione è data dalla necessità di dover disporre di filtri completamente asciutti per il rimontaggio e la riutilizzazione dell’elettrodomestico.

Aggiungi un commento