Dormire con il proprio cane: quali sono i pro e i contro?

dormire-col-proprio-cane-pro-e-contro

Il cane, si sa, è il miglior amico dell’uomo ma è anche un buon compagno di letto? La questione è molto complessa, perché sia i favorevoli che i contrari hanno le loro buone ragioni e difficilmente saranno disposti a trovare dei compromessi. Cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza e scoprire quali sono i pro e i contro del dormire con il proprio cane.

Dormire con il proprio cane: i pareri dei veterinari

Quando si confessa al proprio veterinario di dormire con il proprio cane, spesso le obiezioni riguardano le questioni igieniche. Il cane infatti è esposto all’attacco di pulci e zecche.

Zampe e pelo si sporcano quotidianamente. C’è poi la questione degli odori (l’alito dei nostri amici a 4 zampe non profuma certo di menta), mentre la perdita costante di peli potrebbe ridurre le nostre lenzuola davvero in pessime condizioni.

I proprietari di cani però queste cose le sanno bene e, se proprio non riescono a rinunciare alla vicinanza del proprio cucciolo, possono correre ai ripari grazie alle tante offerte presenti sul mercato. Dopo essere rientrati dall’ultima passeggiata potremmo utilizzare delle semplici salviette per pulire le zampe e il manto dell’animale. Ne esistono di inodori o profumate con aromi compatibili col delicato fiuto dei cani.

 

L’alito pesante poi si può combattere con un’alimentazione di qualità e con snack specifici. Per quanto riguarda i parassiti infine, ogni buon padrone sa che deve proteggere il proprio cane tutto l’anno. E i peli? Beh, una periodica toelettatura e qualche spazzolata quotidiana sono necessarie. Ma anche cercare di convincere il vostro cane a dormine in fondo al letto non guasterebbe.

Dormire con il proprio cane: l’opinione degli addestratori

Dal punto di vista degli addestratori, le obiezioni riguardo al dormire col proprio cane si concentrano intorno alle gerarchie. Secondo molti di questi professionisti, se un cane si sente legittimato a dormire con il padrone, significa che si ritiene alla sua stessa altezza.

Così facendo, potrebbe sviluppare l’attitudine da capobranco, smettendo di obbedire ai vostri comandi, iniziando a tirare se portato al guinzaglio, diventando aggressivo con altri cani o persone. 

Un altro fattore da non sottovalutare è il disturbo del sonno. I cani non hanno i nostri stessi tempi e sono molto più suscettibili ai propri. Ciò significa che potrebbero svegliarsi più volte durante la notte, rischiando di interrompere anche il nostro sonno. Infine, molti cani amano dormire insieme ai propri giochi, a rametti o copertine.

Siete davvero disposti a condividere il vostro letto con tutta questa roba? Una compromesso che ci offrono gli addestratori è quello di sistemare la cuccia nella nostra stessa stanza, magari ai piedi del letto.

Il rapporto speciale tra uomo e animale domestico 

Gli animali sono esseri particolarmente sensibili. Cerchiamo la loro vicinanza per superare momenti difficili, per ricevere una coccola genuina e disinteressata, per finire con gioia una giornata di lavoro stressante. Ora che conoscete i pro e i contro del dormire col proprio cane, potrete valutare con maggiore chiarezza cosa fare. In linea di massima, se questo vi fa stare bene e non ha conseguenze negative nella gestione del vostro animale, della vostra casa e delle vostre relazioni con gli altri, allora godetevi tutto l’affetto e la morbidezza del vostro amico a 4 zampe.

Leggi anche

I consigli che ogni buon proprietario di cane dovrebbe conoscere

Quali sono le razze di cani più difficili da addestrare?

Come pulire la casa evitando di utilizzare prodotti nocivi per gli animali domestici

Potrebbe interessarti