I gatti sono per lo più imprevedibili ma noi, loro fedeli amici, continuiamo a interrogarci sul loro modo di comunicare. Osservando i movimenti della coda è possibile capire come si senta il nostro amico felino o cosa stia cercando di ottenere.

Chiunque abbia un gatto sa perfettamente cosa significhi convivere come queste amabili palle di pelo. Seppur la maggior parte delle volte sembrino quasi disinteressati a ciò che gli succede intorno, in realtà non è affatto così.

I gatti, come tutti gli animali, hanno un modo tutto loro per comunicare, anche quando sembra che non vogliano “dire” nulla. Molte delle loro emozioni sono rivelate dai movimenti della coda. Che il gatto tenga la coda dritta, a forma di punto di domanda, la faccia vibrare o addirittura la sbatta a terra significa che sta cercando di comunicare qualcosa sullo stato d’animo o sulle intenzioni.

Scopriamo quindi il significato dei 10 movimenti di coda più comuni nei nostri gatti:

1) Attenzione alla coda gonfia

A tutti è capitato, almeno un volta, di vedere il proprio gatto aggirarsi con la coda dritta e gonfia. In queste situazioni il gatto si muove circospetto. Sta cercando di comunicarci il suo nervosismo. Spesso capita quando viene a contatto con un altro gatto o con qualcosa che interpreta come una minaccia, è meglio quindi tenersi alla larga!

2) Sorrisi felini: la coda dritta

La coda è perfettamente dritta e ferma e crea un angolo retto con la schiena. Questa è una posizione estremamente frequente per il gatto ed è un messaggio positivo. Tutti hanno presente il gatto che arriva di corsa alla porta d’ingresso, ad accogliere il padrone o qualche ospite, con la coda dritta. Questo significa che ci sta salutando, e presto si approccerà a noi.

Coda dritta

3) Voglia di giocare e coda “vibrante”

La posizione è del tutto identica alla seconda, ma la coda vibra leggermente al posto di essere perfettamente fissa. Anche questa è molto comune ed esprime un sentimento fortemente positivo. Il micio infatti è eccitato o emozionato per qualcosa che sta succedendo e che gli interessa particolarmente, che sia l’ora della pappa o quella di uscire di giocare.

Coda che vibra

4) “Al mio segnale scatenate le coccole!”

Questa è l’ultima posizione con la coda a formare un angolo retto con la schiena. In questo caso non vibra e non è statica, ma la coda assume la forma di un punto di domanda, con l’ultima parte prima della punta arricciata. Con la coda in questa posizione il nostro gatto sta cercando di comunicarci che è arrivata l’ora di dedicargli qualche attenzione. Si sente infatti più amichevole e starà venendo a cercarci per le coccole.

Coda a punto di domanda

5) La coda allineata al corpo

La coda del gatto è sempre dritta, ma invece di formare un angolo retto sembra la prosecuzione naturale della schiena. Il micio starà ci starà dicendo che è interessato da ciò che sta avvenendo, ma che non si fida completamente, preferendo osservare la situazione da lontano. È quindi interessato, ma non troppo, e non al punto di buttarsi in mezzo senza pensarci.

Coda allineata al corpo

6) Coda Bassa e Contratta

Dopo aver visto tutti i significati della coda dritta passiamo ai momenti in cui la coda è bassa o viene agitata. Se il micio ha la coda bassa e contratta o la stesse muovendo leggermente da un lato all’altro vuol dire che è in presenza di una preda. Capita spesso, infatti, che seguendo il suo sguardo incappiamo in una mosca, o in un riflesso. Il gatto sarà in procinto di saltare e attaccare, in “modalità agguato”.

Coda bassa e contratta

7) Nascosta tra le gambe

Questa posizione non è da sottovalutare. Quando il gatto tiene la coda tra le gambe c’è il rischio che stia provando a dirci che si sente minacciato e impaurito senza sapere come reagire. Se la coda gonfia dimostrava la sua intenzione di attaccare, così ci dice che non sa come difendersi e che ha paura. In ogni caso, anche questo è un segnale da non prendere alla leggera.

Coda nascosta

8) La coda mossa in modo frenetico

In assoluto il movimento più iconico della coda. Il gatto la muoverà freneticamente da una parte all’altra, arrivando anche, da seduto, a sbatterla a terra. Anche io questo caso si dovrà stare attenti, il micio ci sta facendo capire che qualcosa lo infastidisce o lo innervosisce. Qualunque sia la ragione, il nostro amico è arrabbiato e ce lo sta dicendo così.

Coda mossa freneticamente

9) Coda mossa durante il sonno

Non è comunissima come posizione, ma chiunque abbia un gatto ha presente di cosa parlo. Il micio è assopito, magari in una posizione comoda o su un morbido divano, e la sua coda si muove lentamente, arrivando in alcuni casi a piccoli scatti o vibrazioni. Non c’è nulla di cui preoccuparsi, la palla di pelo sta cercando di farci capire che è rilassato e sta sognando. I movimenti sono involontari e riguardano spesso ciò che sta sognando.

Coda mossa nel sonno

10) Coda avvolta o rilassata

L’ultima posizione che può assumere la coda del gatto è quella rilassata. La coda sembrerà, in questi casi, un prolungamento quasi inutile del gatto, distesa a terra, arrotolata o avvolta intorno a se stesso. Di nuovo nulla di cui preoccuparsi, ma anzi per cui essere felici. Il micio sta comunicando tutta la sua tranquillità. Se la coda fosse avvolta intorno alle sue zampe, da coricato, significa che sta per assopirsi. Avvolgerla intorno a qualcos’altro è interpretabile come un abbraccio.

Coda avvolta intorno al gatto

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici su Facebook!