gatto-albero-di-natale-come-evitare-danni

Il rapporto tra gatto e albero di Natale non è dei più facili. Il nostro micio vorrebbe usarlo come un parco giochi, arrampicarsi ai rami, usare le palline per giocare e i festoni per appendersi a mo’ di un “Tarzan” a 4 zampe. Tutto l’impegno messo per decorare l’albero natalizio finisce così in fumo in men che non si dica. Ma il rischio è anche che il gatto ingerisca qualcosa che può nuocergli.

Per cui vediamo insieme come proteggere l’albero di Natale dal gatto e come evitare che il nostro amico a 4 zampe si faccia male.

Gatto e albero di Natale: tutte le precauzioni necessarie

Quante volte abbiamo beccato il gatto vicino l’albero di Natale intento a giocare con una pallina che magari aveva appena buttato a terra? Chi possiede un felino sa bene che questa è una di quelle cose che capita spesso in questo periodo, per cui vediamo come si può ovviare a questo problema. In primis, per fare in modo che il gatto si abitui all’albero di Natale e non lo prenda d’assalto sarebbe bene montarlo (nel caso si tratti di quello artificiale, altrimenti basta posizionarlo in casa) e di non decorarlo per un paio di giorni.

In questo modo, se si dovesse sorprendere il proprio amico a 4 zampe a giocare con l’albero, lo si potrebbe sgridare rivolgendogli un sonoro “no” per poi prenderlo in braccio e allontanarlo. Per limitare le vie di accesso all’albero sarebbe bene posizionarlo in un angolo, in modo che le pareti scoraggino un po’ il felino. Passiamo al momento della decorazione. Il primo passo per rendere più sicuro l’albero di Natale è quello di non lasciare i fili delle lucine e gli interruttori penzolanti, se necessario si possono fissare ai rami con un po’ di nastro isolante. Per precauzione, sarebbe bene non usare né palline né decorazioni in vetro in modo che, nel caso in cui il gatto ci giochi e cadano a terra, non si frantumino rischiando di ferirlo.

gatto-albero-di-natale
Shutterstock

Gatto e albero di Natale: cosa fare se mangiucchia gli addobbi

Può capitare che il gatto mangiucchi qualche decorazione o gli aghi dell’abete o del pino (anche di quello artificiale). Per prevenire, si potrebbero posizionare sull’albero delle candeline profumate alla citronella, ovviamente spente, perché i gatti non sopportano il loro odore. Nello sventurato caso in cui però il micio ingerisca un ago di abete o una decorazione qualsiasi, sarebbe bene rivolgersi immediatamente al veterinario perché gli aghi possono ferire sia le mucose della bocca sia quelle dell’intestino e dello stomaco.

Se però non siete presenti quando il gatto assalta l’albero e lo mangiucchia, le eventuali ferite si possono rintracciare facilmente, basta vedere se ha rigurgitato e nel vomito c’è sangue, o controllare le feci. Proprio perché il gatto è sempre incuriosito dall’albero di Natale sarebbe bene posizionarlo in una stanza con la porta, in modo che se non siete in casa, basterà chiuderla.

Leggi anche:

Poche idee per rendere natalizia la tua casa? Prendi ispirazione: ecco 15 decorazioni fai-da-te facili da realizzare!

Vuoi scoprire quali sono i colori di quest’anno? Scopri gli addobbi e le decorazioni di tendenza del Natale 2020

Ecco qualche idea per rendere il tuo albero di Natale bellissimo senza spendere una fortuna!