Tosare i cani in estate, un mito da sfatare: come aiutarli quando fa caldo?

tosare-cani-estate-mito-da-sfatare

Tosare i cani in estate è una pratica piuttosto diffusa. I proprietari sono convinti di procurare loro un sollievo dal caldo e per questo spesso li portano a fare la toeletta per sfoltire e accorciare il pelo. Purtroppo però si tratta semplicemente di un mito, una credenza diffusa che in realtà non serve a nulla, anzi, in alcuni casi potreste anche mettere in pericolo il vostro amico a 4 zampe. Ecco allora una piccola guida per aiutare il vostro cane a sopportare il caldo in queste lunghe giornate afose.

Perché non dovreste mai tosare i cani in estate 

La pelliccia dei cani è una parte del loro corpo progettata da madre natura per essere efficiente durante tutte le stagioni.

Essa infatti cambia durante l’anno, proteggendo il cane dal freddo in inverno e dal caldo in estate. I cambi di stagione, lo saprete bene, sono caratterizzati dalla cosiddetta muta, un processo di rinnovamento del pelo in vista della variazione di temperatura. Durante questi periodi, più che tosarlo, dovreste spazzolare il cane quotidianamente per accelerare il processo.

La pelle del cane non dovrebbe mai rimanere esposta ai raggi del sole. Tosarlo in estate dunque, oltre a essere inutile, lo potrebbe addirittura esporre al rischio di scottature.

Tosare i cani è un fatto prettamente estetico. Non influisce sul benessere del vostro amico a 4 zampe ma, al contrario, potrebbe danneggiare permanentemente il suo pelo perché, una volta tosata, la pelliccia potrebbe anche non ricrescere uniforme.

Come aiutare il vostro cane a sopportare il caldo

I cani non sudano attraverso la pelle, ed è quindi inutile tosarlo in estate. Le poche ghiandole sudoripare che possiedono sono localizzate nella zona dei polpastrelli. La loro termoregolazione avviene quasi esclusivamente tramite la salivazione e il respiro. Per aiutare il vostro cane a sopportare il caldo ci sono altre strategie che potete mettere in atto.

In primis, occorre che abbia sempre disponibile una ciotola di acqua fresca per evitare la disidratazione e il surriscaldamento. Poi dovrete organizzare le sue passeggiate in modo tale da evitare le ore più calde della giornata. Immaginate cosa provereste camminando scalzi sull’asfalto a mezzogiorno! 

Infine, quando il caldo è davvero asfissiante, cercate di tenerlo bagnato. Se ne avete la possibilità, portatelo a giocare in riva al mare, in un lago o sulle rive di un fiume. Se invece siete a casa ma lo vedete ansimare, allora bagnatelo con una manichetta o tamponate il pelo con un panno umido.

Infine, per concedergli un po’ di riposo al fresco, poggiate qualche panetto di ghiaccio nella cuccia, il vostro cane lo apprezzerà!

Leggi anche

Tutti i consigli che il proprietario di un cane dovrebbe conoscere

Dormire con il proprio cane: quali sono i pro e i contro?

Come eliminare i cattivi odori degli animali domestici dalla propria casa

Potrebbe interessarti