Gabbia per uccelli sul davanzale

Quando si hanno compagni pelosi o piumati in casa la cura dello spazio è fondamentale, soprattutto se si tratta di animali che vivono in spazi ristretti e gabbie. Vediamo insieme come gestire al meglio la pulizia delle voliere per uccelli.

Cura della mangiatoia e degli ugelli

Come per tutti i nostri amici a 4 zampe, ogni contenitore per cibo e acqua va sciacquato quotidianamente e rifornito ci mangime ed acqua fresca.

Almeno una volta a settimana però è bene prendersene cura e pulirli più accuratamente con acqua molto calda. Immergere in acqua bollente i tubicini degli ugelli dell’abbeveratoio, eviterà la formazione della patina verdastra e limacciosa che tende a formarsi sui contenitori sempre bagnati. L’acqua bollente inoltre eliminerà tutti i batteri evitando così l’uso di detersivi e sostanze chimiche che potrebbero entrare in contatto con il cibo e l’acqua dei vostri volatili domestici.

Cura della gabbietta

Per l’igiene ordinaria della vostra gabbietta per uccelli l’ideale è apporre sul fondo della stessa un foglio di carta sagomato da sostituire ogni 2 giorni circa. Per un’igiene più accurata, soprattutto se la voliera ospita più di 1 o 2 uccellini, è necessaria una pulizia più profonda. È bene dunque munirsi innanzitutto di una voliera provvisoria (anche piccola), nella quale ospitare temporaneamente gli uccellini, lasciarli liberi per casa potrebbe causare non pochi problemi!

Per pulire a fondo la struttura è bene smontarla, se possibile, in modo da facilitare le operazioni. Dopo aver eliminato con cura gli escrementi sul fondo, dalle sbarre e dai trespoli, passate alla pulizia. Utilizzante acqua ed un detergente neutro e privo di profumo. Per questo il sapone di Marsiglia, diluito con acqua calda, è ideale. Le sue proprietà sgrassanti e l’assenza di additivi chimici lo rendono efficace per sciogliere ogni traccia di liquame o cibo ma anche innocuo per i vostri amici canori. Pulita e fresca ora la vostra gabbietta è pronta ad accogliere nuovamente i vostri uccellini domestici.

*Foto in alto: immagine di repertorio