Le agevolazioni fiscali del 2019 per la casa e la famiglia

Le agevolazioni fiscali del 2019, che potranno essere inserite nel 730 o modello Redditi del 2020, saranno d’aiuto per le famiglie ad abbattere le spese. Per usufruire dei bonus e degli incentivi è importante farsi sempre emettere regolare fattura , pagare con metodi tracciabili e conservare i documenti per i 5 anni successivi all’acquisto.

Il bonus edilizia ed efficienza energetica ed il bonus verde

Con il bonus edilizia ed efficienza energetica è previsto che: chi effettuerà ristrutturazioni edilizie nella propria casa, nel 2019, potrà avere indietro in 10 anni il 50% della cifra spesa.

La percentuale si alza al 65% per gli interventi di efficienza energetica, che comprendono interventi come: la sostituzione di infissi, la coibentazione delle mura esterne, la sostituzione delle caldaie per il riscaldamento con quelle di ultima generazione. Mentre con il bonus verde, una norma già esistente l’anno precedente, è possibile recuperare il 36% delle spese per piantare alberi o arbusti nelle aree di edifici privati, realizzare giardini pensili o coperture a verde dei tetti, installare impianti di irrigazione e la realizzazione di pozzi. La somma verrà restituita in 10 rate annuali pari all’importo speso. Inoltre, sono compresi nella detrazione anche le opere di manutenzione straordinaria di alberi secolari. Il limite di spesa è fissato a 5.000 euro per ogni immobile.

Il bonus mobili ed elettrodomestici e bonus cultura

Un altro bonus che permetterà di detrarre fino al 50% delle spese, con un tetto massimo di 10.000 euro, è quello per mobili o elettrodomestici anche se, si potrà ottenere la detrazione solo in seguito ad una ristrutturazione edilizia avviata dopo il 1° gennaio del 2018. Mentre, come spiega Rita Sabelli, responsabile aggiornamento normativo di Aduc, il Bonus cultura o bonus 18enniè una sorta di borsellino virtuale di 500 euro offerti dallo Stato per attività culturali come l’acquisto di libri, biglietti per cinema, teatro, concerti, mostre, gallerie e parchi naturali. Per chi è diventato maggiorenne nel 2018 l’utilizzo di questa somma è esteso anche all’acquisto di musica registrata e corsi di musica, teatro e lingua straniera”. Per i giovani che hanno compiuto la maggiore età nel 2018 potranno chiedere il bonus registrandosi al sito www.18app.italia.it entro il 30 giugno.

L’incentivo sulle auto elettriche ed ibride

Dal 1° marzo ha avuto inizio l’incentivo sulle auto elettriche ed ibride. Se si ha intenzione di acquistare uno di questi modelli è bene sapere che, il valore cresce con il diminuire delle emissioni di anidride carbonica del modello scelto. In pratica sarà di: 1.500 euro per chi comprerà auto che emettono tra 70 e 90 grammi di CO2 al chilometro, di 3.000 euro per le auto tra 20 e 70 grammi al km e di 6.000 euro per le auto elettriche con emissioni inferiori a 20 grammi di CO2 al chilometro.

Agevolazioni fiscali 2019 L’incentivo sulle auto elettriche ed ibride

Fonte immagine: Pixabay

Gli incentivi sui nuovi televisori: Dvb T2

Forse non tutti sono ancora a conoscenza del fatto che il 1° luglio del 2022, l’Italia affronterà una il passaggio ad un digitale più evoluto: il Dvb T2. Questa evoluzione genererà di conseguenza l’acquisto di nuovi televisori compatibili o di decoder per continuare a far funzionare i vecchi apparecchi televisivi. Per favorire il passaggio è stata prevista un’agevolazione fiscale che consisterà in uno sconto di 25 euro agli ultra 75enni, già esentati dal pagamento del canone Rai e che abbiano un reddito inferiore agli 8.000 euro annui.

*Fonte immagine in alto: Pixabay