casa-boho-chic

Da diversi anni, anche nell’interior design si è diffuso lo stile boho chic, una tendenza che punta a rendere gli ambienti della casa esotici e vintage. Ma cos’è lo stile boho chic? Quali sono i mobili e gli accessori che si adattano a questa tendenza?

Cos’è il boho chic

Lo stile boho chic si è diffuso prima nella moda che nel design d’interni, all’inizio del nuovo millennio. Esponenti di questa tendenza nel mondo fashion delle passerelle sono state due super modelle: Sienna Miller e Kate Moss.

L’espressione “boho chic” è composta da due parole “bohème” e “chic“. Bohème indica lo stile di vita anticonformista, “on the road”, libero e anche intenzionalmente povero in voga tra artisti e scrittori nella seconda metà dell’Ottocento. Per la parola “chic”, non c’è bisogno di spiegazioni. Nella moda, questo stile si è declinato in abiti dai richiami hippie, con frange e pattern composti da decori floreali e non geometrici, orecchini chandelier, gioielli molto vistosi e un’attenzione spiccata allo stile esotico. Nell’arredamento, il boho chic si è diffuso soprattutto negli ultimi anni.

accessori-mobili-boho-chic
Shutterstock

Lo stile boho chic in casa

Innanzitutto, è necessario specificare che una casa boho chic è caratterizzata da una certa libertà nell’accostamento di mobili e accessori. Se si vuole arredare la propria casa conformandosi a questo stile si dovrebbe dare priorità soprattutto ai materiali naturali, come il legno, il rattan e il vimine, mentre le superfici (pavimenti, mattonelle, mobili) non devono essere laccate o lucide. Boho chic è sicuramente il contrario di minimal, ma non per questo la casa deve apparire troppo piena e disordinata. Questo stile infatti punta a far convivere la ricchezza di elementi ed accessori con un’idea di equilibrio e semplicità.

Mobili e accessori boho chic

Per gli accessori e per tutti gli elementi decorativi della casa, i colori sono un punto focale del design boho chic: carte da parati variopinte con motivi floreali o “nature”, vasi colorati, candele, candelabri, tappeti dai richiami orientali, piante e cuscini con cuciture ad altorilievo. Fondamentale è anche però cercare di mantenere la luminosità dell’ambiente senza appesantirlo. Un’ottima soluzione, in questo senso, può rivelarsi la scelta di mettere una carta da parati “importante” su una sola parete della stanza e cercare di scegliere delle tinte chiare. Se l’ambiente è abbastanza ampio da permetterlo, ci si può orientarsi su colori come il verde acqua, il bronzo o il blu.

cosa è lo stile boho chic
Specchio, carta da parati ed accessori boho chic (foto al centro Shutterstock)

La libertà di questo stile si declina nell’opportunità di scegliere di accostare a un divano abbastanza moderno una poltrona in rattan, o nella possibilità di sfruttare grandi specchi ovali o rotondi in stile tradizionale per ornare le pareti. Motivi intrecciati, cornici vistose, piume, oggetti dorati e accessori vintage sono elementi decorativi che contribuiscono a rendere un ambiente boho chic. Per l’illuminazione, sono molto usati grandi lampadari in vimini, negli ambienti più piccoli si può invece optare per lampade da terra vistose ed eleganti, magari dorate o di vimini.

boho-chic-casa

Leggi anche:

Cos’è il Vastu, la disciplina che organizza la casa agevolando il benessere

10 consigli per arredare un open space sfruttando ogni spazio

I 10 errori più comuni che compiamo arredando casa

Foto in alto: Shutterstock