porta di casa aperta e chiavi

Avere 2 abitazioni intestate come prima casa nello stesso nucleo familiare per molti è una scelta obbligata dalle circostanze: possono infatti esserci coniugi che, anche se non sono separati, vivono in abitazioni diverse per ragioni, ad esempio, di carattere professionale, legate al luogo in cui si lavora. Ci sono poi tutti quei casi in cui la seconda casa è quella per le vacanze e che viene però intestata come prima casa ad uno dei 2 coniugi.

Si tratta di una materia complessa su cui pare che il governo voglia intervenire con un emendamento presente in manovra, ma ancora da esaminare e che, secondo il ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, non passerà.

L’emendamento del governo sulle “false doppie prime case”

La materia, come già detto, è molto complessa. L’emendamento presente in manovra servirebbe a regolamentare questo ambito su cui sono state emesse molte sentenze dalla Corte di Cassazione e che avrebbe bisogno di un intervento del legislatore.

L’obiettivo dell’emendamento è quello di obbligare i nuclei familiari a indicare una sola prima casa e quindi a evitare che nello stesso nucleo ci siano più componenti che hanno intestata un’abitazione come prima casa.

Lo stop del Ministro Gualtieri

Ai microfoni di Mezz’ora in più su Rai3, il ministro Gualtieri ha così motivato la necessità di intervenire: “Stiamo parlando di un emendamento del relatore che vuole adeguare il regime delle regole alle sentenze della Cassazione che si può avere solo una prima casa“.

Il ministro ha poi però detto che con ogni probabilità l’emendamento non passerà: “Penso che daremo parere negativo a questo emendamento ma dovremo esaminarlo, questo non è un emendamento del governo“. Esistono moltissimi casi diversi in questo ambito e tentare di normalizzare questo tipo di materia è sicuramente spinoso. Lo stesso ministro ha infatti constatato: “Ci sono anche fenomeni di false doppie prime case ma bisogna assolutamente evitare di colpire famiglie che ad esempio legittimamente lavorano in posti diversi“.