strade-pneumatici-fuori-uso

Ultimamente la tendenza ad una vita green sta modificando di molto alcuni aspetti del nostro quotidiano. Ma oltre a ciò che possiamo fare noi, nel nostro piccolo, molte decisioni spettano allo stato, che si sta sempre più modernizzando per dire addio alle “vecchie abitudini”.

Un esempio di questo interesse verso il futuro del pianeta è l’enorme incremento che ha subito l’utilizzo di pneumatici fuori uso per la realizzazione o la riparazione delle strade asfaltate.

Nel corso del 2020 sono stati realizzati oltre 600 km con la gomma riciclata.

600 km di strade con i pneumatici fuori uso

A darci questa notizia importante è Ecopneus, una società no profit che si occupa del recupero e smaltimento degli pneumatici fuori uso. Da un loro report è emerso che nel 2020, rispetto al 2019, l’impiego di pneumatici nelle strade è aumentato del 63%.

L’utilizzo degli pneumatici fuori uso per le strade è noto da oltre 60 anni, ma in Italia sono stati impiegati a partire dal 2010, con i primi 100 km. Le province che si avvalgono di questa tecnica di riciclo sono in totale 42, sparse tra Emilia-Romagna, Piemonte, Toscana e Trentino-Alto Adige. Ad oggi è stata ricoperta complessivamente la distanza tra Roma e Milano, nella speranza che in futuro tutto l’asfalto venga sostituito con questa alternativa green.

I vantaggi delle strade fatte con pneumatici fuori uso

L’impiego di pneumatici vecchi per ricoprire le strade o ripararle presenta numerosi vantaggi rispetto all’asfalto tradizionale. Innanzitutto, si tratta di una scelta più green, che riduce l’impatto dello smaltimento degli pneumatici e dell’asfalto sul pianeta.

Oltre a questo, si riducono anche notevolmente i costi di realizzazione e manutenzione delle strade, non necessitando di un materiale apposito da acquistare. Inoltre, le strade lastricate con pneumatici riducono di circa 5 decibel il rumore prodotto dal passaggio dei veicoli. Infine, un altro grosso vantaggio, è che hanno una durata fino a 3 volte maggiore dell’asfalto, riducendo la formazione di buche e crepe e, di conseguenza, dei costi di manutenzione sul lungo periodo.

Leggi anche:

Rimanendo in ambito delle scelte green, scopri la nuova iniziativa di Ikea per ridurre il suo impatto ambientale!

Qui, invece, puoi scoprire 10 prodotti monouso con un enorme impatto ambientale che dovresti eliminare per vivere in modo più green

Infine, qui puoi scoprire come smaltire correttamente i rifiuti elettronici per ridurre il loro impatto sull’ambiente