Valvole termostatiche: dettagli su come installarle

Come è già stato ricordato durante gli scorsi mesi, la scadenza per installare le valvole termostatiche è stata prorogata dal 31 dicembre 2016 al 30 giugno 2017. Si avranno quindi a disposizione ancora alcuni mesi per mettersi in regola. Una volta superato il termine ultimo per l’installazione, chi non avrà ancora effettuato l’installazione dovrà pagare una multa salatissima: da 500 a 2500 euro per ogni appartamento a seconda della regione di residenza. Un dettaglio importante da ricordare è che sarà possibile effettuare i lavori solo una volta spenti tutti gli impianti, ovvero intorno alla fine di marzo.

Costi ed installazione

Prima di iniziare i lavori per mettersi in regola è necessario possedere una diagnosi energetica da parte di un tecnico abilitato e raggiungere la maggioranza in assemblea di condominio, cioè la metà più uno dei condomini e i millesimi di almeno un terzo.

L’installazione di questo sistema si è stimata essere di circa 1000 euro per un normale appartamento di cinque stanze, ma il risparmio annuale sulle bollette del riscaldamento risulta essere vantaggioso: si va dal 10 al 30%! Inoltre, è possibile chiedere una detrazione dalle tasse per l’installazione. Ciò però solo se risulta essere un intervento di ristrutturazione o nel caso in cui vengano installate in contemporanea ad un intervento che vada a vantaggio dell’intero edificio, come la sostituzione di una vecchia caldaia.

Il bonus in questi casi parte da una detrazione del 50% fino al 65%.

Per saperne di più

Le valvole termostatiche sono d’obbligo su tutti i termosifoni della casa e regolano l’afflusso di acqua calda all’interno di essi. Si tratta di un sistema la cui installazione è necessaria per i condomini con riscaldamento centralizzato, e permette di regolare il consumo di energia, in modo da avere un notevole alleggerimento della bolletta. La regolazione è molto semplice, basta impostare la temperatura scegliendo un valore da 0 a 5 corrispondente a una temperatura specifica.

Da non dimenticare poi di svolgere una manutenzione annuale dell’impianto di riscaldamento in modo che sia sempre efficiente.

Pubblicità

Potrebbe interessarti