Può capitare che non sempre i panni vengano suddivisi in maniera adeguata per il lavaggio in lavatrice e che, di conseguenza, ci si ritrovi con capi stinti, scoloriti o con capi un tempo bianchi che diventano ben presto ingialliti o ingrigiti.

Succede quando si hanno vestiti di molti colori diversi per i quali non si possono riservare lavaggi singoli; di conseguenza, combinandoli con altri indumenti oppure a causa di frequenti lavaggi perdono la loro consueta vivacità.

Alle volte, tuttavia, pur effettuando una suddivisione corretta, i panni ugualmente non risultano brillanti e candidi come vorremmo. Un altro fattore che sottovalutiamo è il sole: stendendo in piena luce, i vestiti perdono il loro colore originale. Quindi come fare per avere un bucato splendente e per contrastarne eventuali opacità?

Qui di seguito, proponiamo nel dettaglio alcuni preziosi consigli per avere un bucato perfettamente bianco con la lavatrice. L’articolo continua >>

6) Utilizzare lo sbiancante giusto

Per avere bianchi perfetti è necessario adoperare uno sbiancante ad hoc. Piuttosto che utilizzare quelli in commercio, la maggior parte dei quali non sono eco-sostenibili, si consiglia di ricorrere ai cosiddetti “rimedi della nonna”. Ad esempio, è possibile utilizzare una miscela di soda, bicarbonato e sale al fine di pre-trattare le macchie particolarmente difficili; in alternativa è anche possibile servirsi dell’acqua ossigenata 36 volumi che è un più che valido sostituto della candeggina.

bucato-bianco-seconda1200x627

5) Le regole d’oro per un lavaggio perfetto

Si raccomanda di non intasare il cestello con un carico di panni eccessivo, in quanto si rischierebbe di rendere difficoltoso il lavoro della lavatrice, penalizzando il risultato finale. Dopo aver inserito il detersivo, lo sbiancante ed, eventualmente, l’ammorbidente, è necessario programmare il lavaggio ad almeno 60 gradi allo scopo di ottenere il candore desiderato.

bucato-bianco2

4) Una corretta selezione dei capi

Per avere un lavaggio dei capi bianchi al top, senza rischiare di danneggiarli, in primo luogo è essenziale selezionare solo capi sufficientemente resistenti (lenzuola, asciugamani, canovacci, ecc.) in quanto è sempre preferibile che quelli delicati vengano lavati a mano. D’altra parte, è anche opportuno fare attenzione che tra i capi bianchi non finiscano indumenti colorati: alle volte è sufficiente un singolo calzino occultato tra le lenzuola per ingrigire o ingiallire i panni.

bucato-bianco1

3) Bollire il bucato

Un’altra efficace tecnica per ottenere panni perfettamente bianchi consiste nel metterli in ammollo prima di effettuare il lavaggio in lavatrice. Questa tecnica sarà in grado di contrastare il grigiore e l’ingiallimento dei capi, favorendo la penetrazione del detersivo nella trama dei tessuti. In una bacinella bisognerà versare un litro e mezzo di acqua fredda, 2 cucchiai di sale grosso e mezzo bicchiere di aceto bianco. Un’ora dopo aver immerso i panni si potranno mettere in lavatrice. Un’altra soluzione è quella di procedere all’ammollo in acqua calda, con detersivo di Marsiglia in scaglie e il bicarbonato. Se si tratta di macchie di muffa basterà strofinare il sapone di Marsiglia direttamente sulla macchia, mettendo poi tutto in lavatrice.

bucato-bianco4

2) Una corretta manutenzione della lavatrice

Una corretta manutenzione della lavatrice permette di garantire il suo buon funzionamento nel tempo. A tal fine è importante che, almeno una volta al mese, si effettui un lavaggio a vuoto a 90 gradi al fine di rimuovere eventuali residui di detersivo. Per pulire l’interno della lavatrice occorre inserire nel cestello 1 kg di sale grosso, azionando un lavaggio a vuoto anche a basse temperature. Il sale è ottimo perché pulirà in profondità guarnizioni e cestello. L’acido citrico o l’aceto invece, sono perfetti per combattere i residui di calcare. Per disinfettare la lavatrice è utile l’acqua ossigenata a 40 volumi: ne basta un cucchiaio nella vaschetta del detersivo. L’unica accortezza per questo rimedio è quella di fare attenzione a non lavare subito dopo capi di seta e di lana.

bucato-bianco5

1) Detersivo in polvere o detersivo liquido?

Nel caso in cui il vostro bucato sia particolarmente sporco, consigliamo l’impiego del detersivo in polvere che, nella maggior parte dei casi, è già arricchito di additivi sbiancanti. Anche in questo caso è comunque preferibile optare per prodotti a basso impatto ambientale.

bucato-bianco6

Ti è stato utile il nostro articolo? Condividilo su Facebook con le tue amiche, sono consigli preziosi!