come-pulire-scarpe

Il cambio di stagione determina il cambio dei vestiti nell’armadio. Un’attenta selezione, la pulizia di tutti i capi e l’organizzazione di contenitori e sacchi per abiti sottovuoto. E la scarpiera? Anche lei dev’essere riorganizzata. Ma come pulire le scarpe invernali prima di riporle per il cambio di stagione?

Come pulire le scarpe invernali da ginnastica e in gomma

Se il vostro look è molto sportivo sicuramente avrete diverse scarpe da ginnastica o antipioggia.

Generalmente questo tipo di calzature sono realizzate in pelle impermeabilizzata, tela, gomma o nabuk (una sorta di scamosciato molto resistente). Le scarpe da ginnastica possono essere lavate in lavatrice, avendo l’accortezza di scegliere un lavaggio delicato e a bassa temperatura. Per evitare che si possano rovinare durante la centrifuga, riponetele nel cestello avvolte da un sacchetto in cotone. Se presentano invece macchie localizzate potete usare una spugnetta imbevuta di grassatore a secco.

Come pulire le scarpe in pelle e camoscio

Dopo averle spolverate, strofinate le scarpe in pelle con un panno morbido e del lucido: in commercio si trova in tinta neutra, nera o marrone. Per riporre le scarpe scamosciate nella scarpiera è sufficiente spazzolarle con cura. Se invece presentano macchie allora bisognerà lavarle con un panno imbevuto di acqua tiepida e ammorbidente. Queste scarpe necessitano anche di essere riempite di carta di giornale prima di essere messe via per evitare che si sformino.

Come pulire le scarpe in vernice

Per natura delicate e facili all’usura, la pulizia delle scarpe in vernice può comunque dare ottimi risultati anche se eseguita a casa. La tomaia dovrà essere necessariamente trattata con un panno morbido in microfibra. Dopo aver rimosso la polvere, versate qualche goccia di latte nel panno e procedete alla lucidatura. Per un effetto ancor più brillante potete passare anche la paraffina.

Come conservare al meglio le scarpe invernali

Una volta pulite, le scarpe vanno riposte in un luogo adatto. Evitate i luoghi troppo caldi, troppo freddi o troppo umidi che potrebbero danneggiare i tessuti e le suole delle calzature. L’ideale sarebbe conservare le scatole di cartone al momento dell’acquisto oppure dedicare una scarpiera o parte di essa alle scarpe della stagione opposta. Spruzzate dell’antibatterico, realizzate delle piccole bustine fai da te con fiori di lavanda o create dei piccoli cuscini di ovatta imbevuta di qualche goccia essenziale di mentolo. Oltre a mantenere profumate le scarpe, terranno lontani anche gli insetti.

Leggi anche

Cattivo odore? Ecco come eliminarlo dalle scarpe

Ecco altri rimedi utili per mantenere le scarpe da ginnastica sempre splendenti

Cosa si nasconde sotto la suola delle scarpe? Ecco perché dovremmo sempre toglierle prima di entrare in casa