Come eliminare le macchie dai colli delle camicie con 6 soluzioni veloci

Come eliminare le macchie dai colli delle camicie con 6 soluzioni veloci

I colli delle camicie sono un punto che si sporca davvero facilmente. Per eliminare lo sporco non è necessario passare ore ed ore a strofinarli. Anzi, con dei prodotti che tutti abbiamo in casa, si potrà risolvere il problema in meno di 1 ora.

Macchie di unto, di trucco e di sudore non saranno più un problema e non dovrete gettare più nessuna camicia a causa del bordo del colletto annerito. In effetti, non è semplice trattare le macchie senza rovinare la stoffa. Ma con queste semplici soluzioni fai da te non si correrà più il rischio di rovinare i colli e, soprattutto, tutte le macchie e le linee scure spariranno senza fatica.

Shampoo, bicarbonato e persino i gessetti per scrivere alla lavagna saranno degli alleati perfetti per far tornare tutti i bordi come nuovi.

Scopriamo insieme le 6 soluzioni fai da te per eliminare velocemente le macchie dai colletti delle camicie:

1) Bicarbonato

Uno dei prodotti più usati per lavare e igienizzare la biancheria è il bicarbonato. Anche per i colli delle camicie sarà un’ottima soluzione. Sarà sufficiente preparare una pasta di bicarbonato e acqua. Le proporzioni da mantenere sono 2 parti di bicarbonato e una parte di acqua.

Dopo aver amalgamato bene sarà necessario strofinarla sulla zona macchiata. Il tempo di posa consigliato è di circa 30 minuti. Nel caso fosse necessario, è consigliabile ripetere l’operazione. Una volta ottenuto un risultato soddisfacente si potrà passare al lavaggio a mano o in lavatrice.

Bicarbonato colli camicie

2) Detersivo per i piatti

Il detersivo per i piatti è la seconda alternativa per far tornare puliti i colletti delle camicie. Nel caso in cui lo sporco sia di grasso e unto è meglio utilizzare questo prodotto. Per questo rimedio fai da te basterà spalmarne un po’ sul bordo e massaggiare con i polpastrelli. Dopo aver lasciato agire la soluzione per una decina di minuti, sarà necessario immergere totalmente la camicia in acqua e sapone per circa un’ora.

Una volta trascorso il tempo necessario si dovrà procedere con il risciacquo. A questo punto tutte le macchie saranno sparite.

Detrsivo piatti colli camicia

3) Sapone di Marsiglia

Il classico sapone di Marsiglia è sicuramente una soluzione efficace per ogni tipo di macchia. Infatti, anche per togliere gli aloni scuri dai colletti delle camicie, basterà strofinarlo direttamente sulle zone macchiate. Il panetto dovrà essere passato a secco sulla stoffa, e dopo aver inumidito il colletto si dovrà strofinare con uno spazzolino da denti.

Attenzione a non esercitare troppa forza: le stoffe più delicate potrebbero rovinarsi. Al termine basterà immergere la camicia in acqua e lavarla come d’abitudine.

Sapone di Marsiglia

4) Ammoniaca

Può capitare di macchiare il colletto con il fondotinta, e in questo caso sarà necessario utilizzare l’ammoniaca. Per rimuovere le tracce di trucco dovrete bagnare un batuffolo di cotone e strofinarlo direttamente sulla macchia. Dopo mezz’ora coprite la macchia con del borotalco, che assorbirà ogni residuo. Dopo aver spazzolato via la polvere è consigliabile lavare la camicia in lavatrice.

Ammoniaca colli camicie

5) Gessetti

Un altro rimedio fai da te davvero efficace per rimuovere le macchie scure dai colletti delle camicie è quello di utilizzare i gessetti.

Infatti, i gessi per scrivere sulla lavagna sono particolarmente adatti per eliminare lo sporco dalla stoffa bianca. Difatti, strofinandoli sui bordi assorbiranno l’unto e il grasso. Al termine del procedimento potrete procedere con il lavaggio abituale.

Gessetti

6) Shampoo

L’ultimo ma efficace rimedio per togliere lo sporco dai colli delle camicie è lo shampoo. Nel caso di macchie di unto è consigliabile un tipo di prodotto adatto ai capelli grassi. Anche in questo caso basterà ricoprire la zona con lo shampoo e lasciare agire per 5 minuti. Una volta rimosse le macchie lavate la camicia in lavatrice.

Shampoo colli camicie

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook!

Potrebbe interessarti