Ve lo siete mai chiesto, quanto volte si devono indossare gli abiti? Per alcuni indumenti non ci sarebbe bisogno nemmeno da chiederlo, come intimo, calzini e costume; andrebbero lavati sicuramente tutti i giorni. E tutto il resto?

lavare vestiti

Cosa bisogna lavare spesso

Oltre a quelli già citati, come calzini, intimo soprattutto e costumi estivi, vi sono altri indumenti che andrebbero lavati spesso. Un esempio sono gli abiti bianchi, se non volete che ingrigiscano o ingialliscano vanno lavati anche tutti i giorni.

Soprattutto magliette, canottiere, top e tutti quegli indumenti che stanno molto a contatto con la pelle e in zone in cui si suda molto, questi andrebbero lavati praticamente tutti i giorni. I pigiama invece, anche’essi hanno bisogno di essere sciacquati al massimo ogni tre o quattro giorni, perché stanno molto a contatto con la pelle nuda ed inoltre di notte, anche se non ce ne accorgiamo, il nostro corpo tende ad aumentare la sudorazione. Approfondiamo un attimo il discorso dei costumi invece. Alcune donne pensano che non sia necessario lavarli, se non si è fato il bagno, errato, bisogna sempre e comunque sciacquarli con un detersivo delicato, proprio perché indossati a stretto contatto con la pelle e in ambienti caldi e umidi, necessitano di frequenti lavaggi.

Cosa si può lavare saltuariamente

Con il termine saltuariamente non si deve fare confusione. Mettiamo in questa categoria anche i jeans ad esempio, indumento che si usa abitualmente, ma che grazie al suo tessuto non è da lavare così spesso. Quattro o cinque sono le volte di utilizzo, consigliate dagli esperti. Vi sono poi invece i tessuti invernali, che quelli possiamo permetterci di lavare un paio di volte per stagione, come cappotti di lana e giacche pesanti, andranno portati in tintoria, non più di due o tre volte.
Tutto questo discorso viene fatto in senso generico, di un vestito indossato, ma non macchiato. È ovvio, che se cade qualcosa che macchia, si dovrà mettere tutto in lavatrice, con il detersivo apposito.