come-eliminare-graffi-e-macchie-legno

Tavoli, mobili e pavimenti in legno rendono la nostra casa immediatamente più elegante, calda ed accogliente. Questo pregiato materiale però tende ad essere molto delicato. Il rischio di macchiarlo o graffiarlo è alto, specie se in casa ci sono bambini o animali domestici. Ma niente paura: ci sono molti modi per rimediare ai piccoli incidenti che potrebbero rovinare i vostri mobili e il parquet. Se il danno non è eccessivo, prima di rivolgervi a specialisti o acquistare prodotti professionali, è possibile intervenire anche con rimedi semplici e naturali.

 

Come eliminare le macchie

Questo tipo di danni si formano in particolare sui tavoli e sui ripiani. Spesso sono dovuti al calore eccessivo di tazze o pentole che creano un alone biancastro sulla superficie. Per eliminare queste macchie può essere utilizzata una soluzione a base di trementina e olio di lino. Una volta passata, strofinate con un panno imbevuto di aceto per eliminare anche le tracce oleose. Un’alternativa, ottima per le superfici in legno opache, è l’alcol denaturato. Diluitelo con un po’ d’acqua e massaggiate il legno con un batuffolo di cotone imbevuto della soluzione, facendo dei movimenti circolari. Una volta rimossa la macchia, assicuratevi di eliminare ogni residuo. Le proprietà opacizzanti dell’alcol potrebbero sbiadire il vostro mobile.

Come eliminare i graffi lievi

Per eliminare i graffi lievi, in commercio esistono moltissime soluzioni, alcune anche molto economiche e facili da usare. Una di queste è il pennarello da legno. Acquistatene uno del colore adatto ed applicatelo seguendo la direzione del graffio. Se invece preferite utilizzare dei metodi più naturali, allora quello che fa al caso vostro sono le noci. Prendete un gheriglio e strofinatelo più volte sul graffio. Lasciate passare qualche minuto e poi lucidate la superficie.

Come eliminare i graffi più profondi

Con le noci è possibile eliminare anche i graffi più profondi. Dovrete preparare una sorta di farina triturando qualche guscio finemente. Una volta ottenuta la polvere, aggiungete un cucchiaio d’olio d’oliva e mescolate fino ad ottenere una pasta densa. A questo punto potrete riempire il graffio con il composto avendo cura di compattarlo per bene nella fessura e di togliere l’eccesso. Un altro stucco fai-da-te può essere preparato con segatura e colla vinilica. In entrambe i casi dovrete prima valutare l’effettiva affinità di colore. Dopo la riparazione occorrerà levigare con della carta abrasiva fine e lucidare.

Prevenire graffi e macchie sui mobili

Oltre ad aver cura di non posare oggetti troppo caldi, affilati o abrasivi sulle superfici, è buona abitudine utilizzare qualche semplice accorgimento per la pulizia del legno che vi aiuterà a prevenire graffi e macchie. Rimuovete la polvere con un panno antistatico e passate alla detersione del mobile utilizzando una soluzione di aceto di mele e qualche goccia di olio d’oliva. Questo mix nutriente renderà il legno molto più resistente e luminoso.

Prevenire graffi e macchie sul parquet

Per prevenire graffi e macchie sui pavimenti in legno bisogna prendersene cura periodicamente. Per mantenere al meglio il parquet si dovrebbe passare l’aspirapolvere o un panno cattura polvere elettrostatico ogni giorno. Si consiglia poi di lavarlo con acqua tiepida utilizzando prodotti specifici e un panno in microfibra ben strizzato. Per i parquet rifiniti a cera, questa deve essere ripassata circa una volta al mese. Per quelli verniciati invece deve essere effettuato un lavaggio con aggiunta di resine ogni 3/5 mesi, a seconda del calpestio della superficie. Infine, ogni 7/8 anni va fatta una levigatura e lucidatura professionale. Una manutenzione così assicura al vostro parquet un ottimo invecchiamento e minimizza il rischio di graffi e macchie.

Leggi anche

Può capitare che i mobili in legno si ammacchino. Anche in questo caso però è possibile rimediare facilmente

Scopri come una corretta pulizia delle superfici in legno ti può aiutare a tenere lontani anche i tarli

L’aceto è perfetto per pulire i mobili in legno ma può essere utilizzato anche in molti altri modi. Scoprili tutti