Come pavimentare il giardino senza usare il cemento

pavimentare giardino

Il giardino è quel luogo all’aperto in cui si riesce a godere della bellezza della natura circostante. Tante famiglie considerano il loro giardino come il posto più prezioso della casa. Tra erba, fiori e tanti giochi, è una stanza a cielo aperto in cui si creano tanti ricordi con la famiglia e gli amici.

A seconda dei gusti e delle esigenze personali, è possibile scegliere differenti tipi di pavimentazione per l’outdoor di casa, come il gres da esterno, flessibile e armonioso, così da ovviare al tanto ormai visto cemento. Grazie a una vasta gamma di pavimenti esterni in gres, effetto legno o effetto pietra, è possibile realizzare ambienti esterni piacevoli da vivere e belli da vedere.

Pavimentazione del giardino senza l’utilizzo del cemento

L’ambiente esterno di una casa è uno spazio in cui ci si gode il giorno libero, quello di festa o una giornata con amici e parenti. Chi possiede un giardino lo sa, non c’è modo migliore per rilassarsi che passare un’intera giornata tra la natura o a sguazzare nella propria piscina.

Per chi possiede vialetti in cemento all’interno del proprio giardino, vuole eliminarli e non sa come fare, deve sapere che esistono tante idee alternative. Diverse altre tipologie di pavimentazione che possono essere installate al posto del tradizionale cemento.

Più armoniose e flessibili, tali da migliorare in un batter d’occhio l’aspetto del giardino.

1) Gres porcellanato

La ceramica ha un ottimo impatto sugli ambienti esterni. In particolare, il gres da esterno risulta essere un materiale molto resistente sia agli agenti atmosferici che all’usura del tempo. Il gres non incorre in alcun rischio legato a muffe, né a quello di marcire con il tempo. Oppure, si può optare per un gres 20 mm effetto cotto, ideale per ambienti dal look rurale, rustico, ma allo stesso tempo elegante. Dona anche quel giusto tocco un po’ vintage allo spazio.

In alternativa, è possibile optare per pietra o legno.

2) Legno

Un materiale che dona armonia e colore all’ambiente esterno, che garantisce senza dubbio un risultato estetico compatibile con ogni tipo di stile. Un materiale che richiede anche un’attenta manutenzione, infatti, deve essere trattato con prodotti appositi impregnanti che garantiscano una buona resistenza. Gli assi del legno non vanno mai disposti a stretto contatto con il terreno, ma va realizzato uno strato di ghiaia specifica prima di posarlo.

3) Legno composito

Comunemente chiamato “WPC”, il legno composito è un’ottima soluzione che permette di ottenere un buon pavimento nel proprio giardino.

Questo materiale è estremamente resistente ai raggi UV e anche agli agenti atmosferici. Se si possiede una piscina nel proprio giardino, questo materiale risulta essere l’ideale per i bordi o per le terrazze. È molto semplice e veloce da pulire, non richiede molto tempo soprattutto se viene trattato con prodotti antimacchia specifici.

4) Pietra ricostruita

La pavimentazione di pietra ricostruita garantisce un effetto meno naturale, però è molto più resistente rispetto all’originale. Viene ottenuta mescolando polveri lapidee con cemento e additivi, in modo che sia più resistente. Può essere richiesta in diverse tonalità e con forme differenti, dalle più rotonde alle più squadrate.

Un’altra, in aggiunta alle precedenti, buona soluzione per pavimentare il giardino senza cemento.

Pubblicità

Potrebbe interessarti