Parassiti e afidi: 10 rimedi naturali per dire loro addio

afidi-e-parassiti-rimedi-naturali

Ti piace coltivare piante e fiori? Se la risposta è sì, sicuramente avrai già avuto a che fare con parassiti e pidocchi delle tue beneamate amiche verdi, e purtroppo non c’è pollice verde che tenga. Quando arrivano i parassiti, liberarsene può essere difficile e molte volte persino gli antiparassitari si rivelano inutili. Senza contare che per acquistarli bisogna mettere mano al portafogli, e inoltre inquinano davvero moltissimo.

Ma forse non sapevi che ci sono moltissimi rimedi naturali per prevenire e debellare i principali nemici di fiori e piante. Così non solo eviterai di inquinare il terreno dove crescono, inoltre eviterai di pagare un occhio della testa.

Che si tratti di cocciniglie, acari o mosche bianche, la soluzione è a portata di mano. Proprio in casa c’è tutto quello di cui hai bisogno per salvare in modo economico e naturale le tue piante infestate, che siano in giardino o in vaso. 

Vediamo allora i 10 rimedi naturali per dire addio ai parassiti delle piante:

1) Buccia di cipolla

La prossima volta che utilizzate la cipolla in cucina, pensateci due volte prima di buttare via la buccia. Con le bucce recuperate dovrete realizzare un vero e proprio decotto, facendole bollire finché non saranno diventate molli.

Una volta che il liquido si sarà raffreddato, filtrate e versate dentro un flacone spray. È un’ottima soluzione contro afidi e altri parassiti.

bucce di cipolla contro i parassiti

2) Macerato di ortica

Le ortiche rappresentano un valido alleato in caso di parassiti. Con circa 100 gr di ortiche fresche e 20 gr di ortiche essiccate si può preparare un macerato che funge da antiparassitario naturale. Dopo averle lasciate macerare insieme in un recipiente di vetro contenente 1 litro d’acqua, è necessario filtrare il tutto e spruzzarlo sulle piante.

macerato di ortica

3) La cannella

La cannella è un rimedio naturale potentissimo contro l’attacco dei parassiti dell’orto.

Inutile quindi spendere soldi per i pesticidi, è sufficiente utilizzare l’olio essenziale di cannella e un po’ d’acqua. Per prima cosa, lavate le piante per eliminare la prima parte di parassiti sulla superficie. Dotate di guanti, riempite un flacone con circa 4 litri di acqua, a cui aggiungerete qualche cucchiaino di olio di cannella. La cannella deve essere l’1% della soluzione per evitare di “bruciare” la pianta.

cannella contro i parassiti

4) Olio di neem

Quest’olio, facilmente reperibile in erboristeria, deriva dall’Azadirachta indica, una pianta orientale dalle proprietà antibatteriche e antiparassitarie, comunemente utilizzata nella medicina ayurvedica. L’olio di neem offre un grande aiuto alle piante attaccate dai parassiti, fungendo da delicato antiparassitario naturale se unito all’acqua (un paio di gocce diluite in 1 litro).

Come deve essere utilizzato? Basta vaporizzarlo sulle piante e attendere che agisca. I risultati non tarderanno ad arrivare e vi sorprenderanno.

olio di neem

5) Macerato di pomodoro

Efficace in particolare contro la cavolaia, le pulci di terra e gli afidi, il macerato di pomodoro è facile da preparare e molto economico. Per la preparazione di questo rimedio non si sprecano i frutti della pianta, i pomodori veri e propri, ma si utilizzano le foglie. Queste ultime sono considerate dei potenti deterrenti naturali per i parassiti e non vanno a intaccare gli insetti utili dell’orto, come coccinelle o api.

Avrete bisogno di 2,5 chili di foglie, 1 litro d’acqua per la macerazione e altri 10 litri per la diluizione. Fate macerare foglie con il primo litro per 2 o 3 giorni in un contenitore aperto. Poi filtratelo e diluitelo con i 10 litri d’acqua, così sarà poi pronto da spruzzare sulle piante.

macerato di pomodoro contro i parassiti

6) Acqua e peperoncino

Il peperoncino, con il suo ricco contenuto di capsicina, è un ottimo anti parassitario, in grado di tenere lontani gli insetti dannosi. Vi basterà frullare 3 peperoncini in mezzo litro d’acqua e avrete pronto un potente liquido da versare dentro un flacone spray e nebulizzare sulle piante 2-3 volte a settimana.

Quando lo userete, ricordatevi di indossare una mascherina sulla bocca e occhiali per proteggervi.

acqua e peperoncino

7) Decotto all’aglio

Un ulteriore rimedio contro i parassiti dell’orto e gli afidi è il decotto all’aglio. Facilissimo da preparare, lo si può realizzare usando solo 500 ml d’acqua e una testa d’aglio, divisa in spicchi. Fate bollire il tutto per 5 minuti e lasciate poi raffreddare. Infine filtrate e spruzzate sulle piante su cui sono già presenti gli afidi. L’aglio è un potente antiparassitario anche al naturale: piantate alcuni spicchi d’aglio nella terra attorno alle piante che volete proteggere.

Vedrete che risultati!

decotto all'aglio contro i parassiti

8) Batterio killer

Tra i numerosi antiparassitari offerti dalla natura, grande importanza ha il Bacillus thuringiensis. Comunemente denominato “Batterio Killer”, è in grado di generare una sostanza che mette a repentaglio l’organismo dei parassiti. La sua potente azione permette così di eliminare i parassiti, senza però liberare sostanze nocive o inquinanti nell’aria. Questo batterio è efficace soprattutto quando si tratta di eliminare bruchi e larve di zanzara.

antiparassitario-naturale-contro-afidi-e-parassiti

9) Tabacco

Un altro macerato molto utile contro qualsiasi tipo di parassita che può colpire le nostre piante è quello di tabacco.

Converrebbe optare per le foglie non ancora essiccate, procedendo similmente a come abbiamo fatto con il pomodoro. Ovviamente bisogna evitare il tabacco lavorato per essere fumato (quello che si acquista in tabaccheria), dato che la lavorazione presuppone l’aggiunta di sostanze nocive.

tabacco contro i parassiti

10) Sapone di Marsiglia

Questo rimedio tenderà a funzionare maggiormente con gli afidi. Non dovremo far altro che procurarci uno flacone spray vuoto, riempirlo d’acqua e inserirci un pezzo di una saponetta di Marsiglia. Agitiamo lo spruzzino per qualche istante in modo da favorire lo scioglimento del sapone e nebulizziamolo direttamente sulla pianta.

Il profumo generato dal sapone infastidirà gli afidi che si allontaneranno dalle foglie.

sapone di Marsiglia

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!

Pubblicità

Potrebbe interessarti