gatto che ha distrutto pianta

Capita molto spesso che i cani o i gatti che abbiamo in casa rovinino le piante rosicchiandone le foglie o smuovendone il terriccio. Questo comportamento nei nostri amici a quattro zampe, principalmente diffuso nei cuccioli, può essere riconducibile a stress, noia o semplicemente a curiosità. Oltre a rovinare le piante, può essere anche pericoloso per loro perché rischiano di ingerire sostanze nocive. Per impedire ai nostri amici a 4 zampe di rovinare le piante che abbiamo in casa ci sono alcuni metodi abbastanza efficaci.

Come allontanare gli animali dalle piante

All’interno di ogni appartamento ci sono dei mobili più alti dove è possibile porre le piante ed evitare che il cane o il gatto le raggiungano! Quindi, a mali estremi, estremi rimedi: se proprio non è possibile impedirgli di rosicchiare le foglie o di smuovere il terriccio rovinando le vostre piante, non c’è altra scelta che decidere di porre degli ostacoli tra il vostro amico a 4 zampe e le piante stesse. Seguendo la stessa logica, un buon rimedio può essere quello di creare tra l’animale e le piante un piccolo separè, sfruttando la propria creatività oppure acquistandolo. Questa soluzione si addice forse più ai cani che ai gatti, ma potrebbe comunque funzionare per entrambi.

Un altro modo per evitare che i nostri animali domestici rosicchino le foglie delle piante è quello di vaporizzarle usando un mix di acqua e succo di limone. L’odore degli agrumi li dissuaderà dall’avvicinarsi. Un altro metodo che potrebbe rivelarsi efficace è quello di porre vicino alle piante i loro giochi preferiti per distrarli.

Per i cani l’interesse per le piante potrebbe essere un segnale

Se il proprio cane mostra eccessivo interesse per le piante, probabilmente è stressato o annoiato. Dedicare al proprio “pet” un po’ di tempo e portarlo a fare delle passeggiate, possibilmente al parco, è sicuramente una buona terapia per farlo stancare e fargli passare tutto l’interesse che ha verso le piante, dirottando la sua attenzione sui giochi all’aperto con voi. Gli animali hanno bisogno di contatto con la natura, per cui è importante assecondarli in questo senso.

Rimproverarli per educarli

Mai picchiare gli animali, ma si può alzare un po’ la voce per fargli capire quando sbagliano. Se cani e gatti rovinano le piante mordicchiandole o smuovendo il terriccio è giusto rimproverarli per fargli capire che si tratta di un comportamento sbagliato. Basterà un sonoro “No!” ripetuto ogni volta che ci provano per fargli capire che si tratta di un’azione che non devono assolutamente ripetere.

Leggi anche:

Gelsomino: i trucchi per coltivare il profumatissimo rampicante

Vaporizzare le piante: quando e con quali specie è necessario farlo

Ortensia: come coltivare questo fiore, adatto ad ogni tipo di pollice

Foto in alto: Shutterstock