stella-di-natale-cura-rifiorire

La Stella di Natale è in assoluto la pianta che viene maggiormente regalata di nei pressi della festività di cui porta il nome. Che arrivi da un amico, un collega o un parente che vediamo poche volte l’anno, generalmente questa pianta tende a fare una brutta fine una volta sfiorita.

Eppure, è un vero peccato perché ciò che pochi sanno è che la Stella di Natale è in grado di rifiorire, e richiedere veramente poche cure.

Con un po’ di pazienza e i giusti accorgimenti, possiamo goderci i bellissimi colori che le sue foglie regalano, invece che sbarazzarcene passate le festività!

Come prendersi cura della Stella di Natale

Prendersi cura della Stella di Natale è veramente facile e alla portata di tutti! La primissima cosa da tenere a mente è che non richiede molta acqua, basterà annaffiarlo solo quando il terreno è quasi asciutto. Bisogna anche stare attenti ai ristagni che potrebbero farla morire molto prima del previsto.

Se volessimo tenerla in casa, dovremmo posizionarla in una stanza ben illuminata, in cui dovremo anche far circolare l’aria ogni tanto. Nelle stagioni belle e calde può anche stare all’aperto, evitando però il contatto diretto con la luce solare.

La Stella di Natale generalmente non richiedere di essere rinvasata, ma se volessimo farlo dovremo attendere la completa sfioritura, verso maggio. Ricordiamoci anche di mettere una buona quantità di argilla espansa sul fondo del nuovo vaso, in modo che la terra sia sempre ben drenata.

Come far rifiorire la Stella di Natale

La Stella di Natale è una pianta molto resistente, in grado di rifiorire una volta passata la stagione calda. Si tratta di un processo leggermente complicato, ma il risultato sarà davvero bello e ci ripagherà degli sforzi.

La prima cosa da fare, per far rifiorire la nostra Stella, è tagliare i rami che rifioriranno verso fine febbraio, per circa una decina di centimetri. Sarà poi fondamentale tenerla sempre all’ombra, lontana dalla luce diretta del sole, durante l’estate. Infine, verso settembre concimiamo il terreno e se tutto è andato a buon fine alla fine del mese vedremo i nuovi fiori spuntare!

Per aumentare le possibilità di rifioritura, dovremmo anche tenere la Stella di Natale al buio durante le sere e notti di settembre e ottobre. Ritiriamola verso le 17, per poi esporla nuovamente alla luce e all’aria dopo le 7 di mattina!

Leggi anche:

Qui puoi scoprire tutti i segreti per curare al meglio la fittonia, pianta bellissima dalle mille sfumature!

Ecco, invece, come prendersi cura della mimosa pudica, pianta che simbolleggia la timidezza e il pudore

Infine, qui ci sono tutti i consigli per far crescere bella e rigogliosa la felce, diffusissima pianta da interni

Foto in alto: Pixabay