11 trucchi per coltivare con successo i vostri pomodori

Come far crescere pomodori più grandi e più buoni? Che siate dei debuttanti o dei veri esperti, grazie ai nostri consigli scoprirete tutto ciò che serve per coltivare nel vostro orto o in un vaso sul vostro balcone dei gustosissimi pomodori.

Spesso le indicazioni riportate sulle confezioni delle semenze sono utili solo nella prima fase della piantagione, ma non svelano nessuno dei metodi su come procedere e mantenere la coltivazione.

Ma in questo articolo non troverete solo consigli utili alla coltivazione di pomodori nell’orto, ma anche suggerimenti fondamentali per la coltivazione e la crescita rigogliosa dei pomodori in vaso.

Per quanto riguarda la coltivazione nell’orto, ad esempio, è bene tenere a mente una prima regola: mai piantare i pomodori nello stesso luogo per tre anni consecutivi. Dopo tre anni, infatti, il suolo non è più fertile e di conseguenza le piantine tenderanno a produrre meno frutti.

La coltivazione dei pomodori è molto diffusa, forse anche per il fatto che, crudi o cotti, questi ortaggi possono essere utilizzati in una vasta gamma di sfiziosi piatti. Nelle prossime pagine scoprirete quali sono gli 14 trucchi per coltivare con successo i vostri pomodori nell’orto e in vaso:

1) Trucchi per coltivare i pomodori: l’importanza delle radici robuste

Assicurarsi che il gambo sia ben piantato in profondità è essenziale per favorire lo sviluppo dell’apparato radicale che fungerà da sostegno e da fonte di nutrimento per la pianta. Un esemplare con la base ben ancorata al suolo non solo avrà più possibilità di resistere alle intemperie, ma sarà altresì agevolato nella ricerca delle sostanze nutritive.

coltivare-pomodori

2) Tagliare le foglie più basse

La fotosintesi fa sì che la pianta si sviluppi maggiormente se esposta ai raggi del sole. Una volta che il vostro esemplare avrà raggiunto i 60 centimetri di altezza, dovrete eliminare le foglie della sua metà inferiore. Così facendo, eviterete infatti che la pianta possa essere attaccata dalle malattie trasmissibili attraverso il contatto diretto con il suolo.

trucchi-per-coltivare-pomodori

3) Eliminare i germogli

I succhioni sono dei piccoli germogli che si sviluppano a partire dallo stelo centrale e che, non producendo frutti, sono del tutto inutili se non dannosi in quanto impediscono alla luce di raggiungere le parti principali della pianta. La loro eliminazione non è obbligatoria, ma consigliata per rinforzare la pianta e ottenere dei pomodori ancora più deliziosi. In genere, questa operazione si effettua su un fusto di almeno 80 centimetri.

4) La pacciamatura

Un trucco molto importante per la buona riuscita dei pomodori consiste nella pacciamatura. La paglia aiuta a conservare l’umidità della terra, mantenendo una temperatura costante e proteggendo la pianta dalle malattie. Spargendo un po’ di paglia ai piedi della vostra pianta, la stessa svilupperà radici sane; inoltre, eviterete il contatto diretto con il suolo, spesso sede di sostanze nocive.

pacciamatura-per-coltivare-pomodori

5) Il rame contro gli insetti nocivi

Chiocciole e limacce sono i veri nemici dei vostri pomodori. Per difenderli dalla loro presenza, potrete adoperare dei nastri di rame o direttamente dei tubi, che agiscono da repellenti chimici. Tuttavia, questa non è da considerarsi la soluzione migliore in quanto il rame allontana anche gli insetti utili al corretto ciclo vitale della pianta. Al contrario, potreste orientarvi verso un originale utilizzo della birra.

rame-pianta-pomodori

6) Il prezioso aiuto del tutore

Per impedire alle vostre piante di pomodori (che una volta cresciuti possono essere anche pesanti!) di cadere o di spezzarsi in una giornata di forte vento è consigliabile applicare un tutore che le sorregga e ne rinforzi il gambo. Questa piccola accortezza favorirà inoltre un’accurata circolazione della linfa nonché un corretto sviluppo del fusto.

tutore-pianta-pomodori

7) A ciascuno il proprio spazio

La distanza ideale tra una pianta e l’altra dovrebbe variare tra i 60 e i 90 centimetri. Nel caso di esemplari troppo vicini tra di loro, la quantità di luce (soprattutto nelle parti inferiori) avrebbe difficoltà a filtrare e ciò causerebbe delle difficoltà nel processo di fotosintesi, oltre che a impedire un adeguato sviluppo delle radici.

distanza-piante-pomodori

8) Il solfato di magnesio

Il solfato di magnesio, anche conosciuto come “sale inglese” o “Epsom Salt”, è un valido aiuto per prevenire l’ingiallimento delle foglie e per irrobustire il fusto. Potrete metterlo direttamente al suolo durante la fase di piantagione, aggiungendo un cucchiaio di questo prodotto in ogni buco che farete. Esiste anche un altro metodo per arricchire di magnesio il terreno: ogni due o tre settimane mischiate un cucchiaino di questo sale in tre litri d’acqua, con i quali andrete poi ad annaffiare le vostre piante.

solfato-magnesio-per-coltivare-pomodori

9) Controllare l’annaffiatura

L’annaffiatura dei pomodori non si fa a casaccio. Innanzitutto, per evitare la diffusione delle malattie, occorre procedere dal basso. L’annaffiatura dovrebbe inoltre essere effettuata lentamente, così da permettere all’acqua di penetrare nel suolo e di raggiungere un po’ alla volta le radici. Alla fine dell’operazione, lo strato di terra umida dovrebbe essere di almeno 15 centimetri.

annaffiatura-piante-pomodori

10) La calendula e il garofano d’India

Far crescere accanto ai pomodori la calendula o il garofano d’India terrà a debita distanza i nematodi (vermi cilindrici), impedendo loro di deformare il gambo, le radici e i frutti delle vostre piante. I nematodi sono causa di malattie e rendono difficoltosa la circolazione delle sostanze nutritive all’interno della pianta. L’odore e la forma della calendula e del garofano si dimostreranno dei validi alleati per respingere questi ospiti sgraditi.

calendula-garofano-india

11) L’aglio

Anche l’aglio, se piantato in prossimità delle vostre piante, farà il suo effetto. Oltre a dare ai pomodori un gusto particolare, ridurrà il numero di funghi parassiti. In alternativa, potrete anche schiacciarne qualche spicchio in tre litri di acqua, con i quali andrete poi ad annaffiare le vostre piante.

come-coltivare-pomodori-trucchi

12) Regole essenziali per la coltivazione dei pomodori in vaso

Per prima cosa ci si dovrà munire di un vaso. Per piantare una pianta di pomodori alla volta sarà necessario uno da 30 centimetri. Per collocare più piantine di pomodori in un solo vaso è opportuno utilizzarne uno rettangolare, in modo tale che ci sia spazio tra una pianta e l’altra. Altrettanto importante è la scelta del terreno. Il più adatto un terriccio con pH da 5,5 a 6.8, ricco di fertilizzante organico o compost. Il periodo adatto per piantare i pomodori è maggio e potrete scegliere tra diverse varietà. Per una qualità più piccola meglio optare per quella a ciliegia, per un pomodoro più grande sono indicati i San Marzano e i Cuore di bue.

pomodoro-pianta-coltivare

13) Procedura per la coltivazione in vaso dei pomodori

Per piantare i pomodori occorrerà riempire i vasi di terreno solo per due terzi della loro capienza e invasare le piantine con un’inclinazione del fusto di 45 gradi a una distanza di almeno 12 centimetri l’una dall’altra. Solo dopo si dovrà riempire completamente di terra ed innaffiare bene. Nei giorni successivi la pianta crescerà perfettamente dritta fissandosi al terreno. Solo quando inizierà a pesare per i frutti è consigliabile inserire un supporto in modo tale che resti in verticale. La posizione migliore per far crescere rigogliosa la pianta di pomodori è una zona ben soleggiata.

come-coltivare-pomodoro-pianta-vaso

14) Come e quando annaffiare i pomodori in vaso

Durante il periodo di crescita della pianta è consigliabile bagnare il terreno due volte a settimana, sempre dopo il tramonto. Nel caso in cui le foglie si presentino raggrinzite è necessario innaffiare in modo più frequente. Quindi, è bene accertarsi che la terra nei vasi non sia mai troppo secca e non bagnare mai le foglie, in modo da evitare la comparsa di malattie fungine o di afidi che necessiterebbero di trattamenti specifici. Seguendo queste 3 regole fondamentali si potranno gustare dei saporiti pomodori.

come-coltivare-pomodoro-in-vaso

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook!