Risparmiare acqua: 10 semplici soluzioni per evitare di sprecarla

Acqua in casa: 10 semplici soluzioni per evitare di sprecarla

Vivere in un mondo privilegiato, sempre con tutte le risorse a nostra disposizione, ci fa pensare che queste siano inesauribili, ma non è così. Soprattutto ai nostri giorni, in un momento di vera e propria emergenza climatica, è importantissimo disporre saggiamente di quel che abbiamo. Risparmiare acqua, a fronte dell’attuale crisi idrica, è un ottimo primo passo.

L’utilizzo dell’acqua in casa può comportare degli sprechi non indifferenti. L’acqua è necessaria per tantissime azioni che riguardano sia la pulizia della casa, sia la nostra igiene personale. Per non sprecare un bene così prezioso, dati anche i problemi di scarsa disponibilità dovuta all’eccezionale ondata di caldo e alla quasi totale assenza di piogge, è importante fare attenzione all’uso che ne facciamo.

Vediamo allora insieme 10 semplici modi per risparmiare acqua ed evitare di sprecarla:

1) Chiudete il rubinetto a ogni buona occasione

Ogni occasione è buona per risparmiare acqua. Basterà essere più accorti e ricordarsi di chiudere il rubinetto quando vi state insaponando le mani o i capelli, o spazzolando i denti, ma anche quando state lavando i piatti. Dare uno stop all’acqua corrente darà una mano all’ambiente oltre che alle vostre tasche. Utilizzate, quindi, l’acqua solo quando vi serve davvero.

risparmiare acqua: chiudere il rubinetto

2) Usate i riduttori per rubinetti

Che siano lavandini o docce, i riduttori per i rubinetti vi consentiranno di ridurre l’erogazione del flusso d’acqua.

Lo scopo, infatti, è quello di rompere il getto d’acqua per mischiarlo con l’aria. In questo modo, potrete risparmiare molti litri, mantenendone intatte la capacità e gli effetti. I riduttori sono prodotti economici e potete acquistarli facilmente nei supermercati o nei negozi di ferramenta.

3) Fate un’attenta manutenzione

No agli sgocciolamenti! La manutenzione è necessaria per evitare che i vostri rubinetti gocciolino continuamente, provocando uno spreco d’acqua non indifferente durante la giornata. Senza pensare al fastidioso rumore delle gocce che picchiettano sul lavandino!

risparmiare acqua: manutenzione

4) Il potere della bacinella

La bacinella è l’elemento essenziale del risparmio idrico. Dunque utilizzatela il più possibile: per lavare le stoviglie, la frutta o la verdura, e consigliatela agli uomini per fare la barba. Inoltre, la bacinella potrà servirvi qualora, in attesa che giunga l’acqua calda dopo aver aperto il rubinetto, stia scorrendo l’acqua fredda. Raccogliendola, potrete recuperare l’acqua e utilizzarla in seguito per qualsiasi altra cosa, come ad esempio lavare il pavimento.

5) Optate per la doccia e non per la vasca

Sì, fare un bagno in vasca è molto più rilassante di una doccia veloce.

Se si ha del tempo a disposizione e ci si vuole regalare un dolce momento di relax, il bagno in vasca è irrinunciabile. Ma è necessario che sappiate una cosa: lo spreco d’acqua è notevole. Per risparmiare acqua, meglio optare per una doccia energica. Si stima una riduzione del consumo d’acqua, durante una doccia, del triplo di quella usata per fare un bagno in vasca. A voi la scelta.

risparmiare acqua: doccia

6) Il trucco della bottiglia nello sciacquone del WC

Tirare lo sciacquone significa perdere, ogni volta, molti litri d’acqua. Per evitare uno spreco così ingente potete utilizzare un piccolo trucchetto.

Basterà semplicemente inserire una bottiglia da 1 litro, o mezzo litro, all’interno della cassetta di scarico. Riempitela solo a metà, affinché possa essere totalmente ricoperta dall’acqua. Insomma, uno stop fai-da-te all’acqua dello scarico del WC.

7) Elettrodomestici a pieno carico

La lavatrice e la lavastoviglie sono elettrodomestici che utilizzano una grande quantità d’acqua per il loro scopo. Il modo migliore per non sprecare acqua, dunque, è utilizzarle solo quando sono a pieno carico. Ciò significa che entrambe, prima di essere azionate, dovranno essere piene; ovvero dovranno contenere la quantità massima di vestiti e stoviglie da lavare. In questo modo ridurrete la frequenza dei lavaggi e, se desiderate risparmiare anche energia e consumi, azionate lavatrici e lavastoviglie durante le ore serali.

8) Riducete l’utilizzo dei detersivi

I detersivi sono fondamentali per pulire accuratamente stoviglie e capi d’abbigliamento. Ma utilizzati in quantità eccessive si riveleranno dei nemici per l’acqua e l’ambiente. In quest’ultimo caso, a causa delle sostanze chimiche che i detersivi contengono; nel caso dell’acqua, invece, il motivo riguarda lo spreco che comportano. Infatti, più stoviglie e vestiti sono insaponati, più acqua viene utilizzata per eliminare definitivamente il sapone.

9) Innaffiate le piante durante la sera

Se fa caldo e innaffiate le piante di giorno, sprecherete tempo e, soprattutto, acqua.

Il calore, infatti, la farà evaporare. Quindi, optate per innaffiare le piante la sera, in modo tale che l’acqua possa essere totalmente assorbita dalle piante. Inoltre, se potete, utilizzate della alternative all’acqua corrente: acqua di cottura della pasta o addirittura, acqua piovana rappresentano 2 soluzioni anti-spreco.

10) Attenzione al contatore dell’acqua

Due sono gli accorgimenti particolari consigliati. Il primo è quello di chiudere il rubinetto centrale dell’acqua quando ci si assenta da casa per un periodo abbastanza lungo. In questo modo, si evitano eventuali perdite che possono verificarsi quando non siamo presenti e che possono provocare sprechi.

Il secondo accorgimento consigliato è quello di monitorare costantemente il contatore, perché potrebbe girare anche quando i rubinetti sono chiusi, segnalando guasti all’impianto idrico.

risparmiare acqua: contatore

Se l’articolo ti è stato utile, condividilo su Facebook!

Potrebbe interessarti