Aria condizionata: 10 consigli per utilizzarla al meglio

condizionatore

In alcune giornate estive particolarmente afose, l’uso dell’aria condizionata diventa quasi indispensabile per sopravvivere al caldo asfissiante. A casa, in ufficio, in auto o nei negozi, trovare un po’ di refrigerio può certamente aiutarci ad affrontare meglio le nostre giornate, ma il condizionatore va usato con cautela.

Un cattivo funzionamento o utilizzo di questo strumento può infatti portare a possibili danni alla salute. Un grande pericolo è rappresentato dagli sbalzi di temperatura. Una variazione rapida della temperatura esterna può infatti provocare una diminuzione della vascolarizzazione delle mucose respiratorie, con conseguente paralisi delle ciglia vibratili che rivestono i bronchi. Tutto ciò può causare disturbi a carico delle vie respiratorie come raffreddore, mal di gola e bronchite, ma anche dolori articolari, muscolari, addominali e dissenteria. 

L’uso scorretto di climatizzatori e condizionatori può avere un effetto negativo anche sullo stato di salute di pelle e capelli, causando secchezza, mancanza di idratazione e di lucentezza.

Scopriamo insieme 10 consigli per utilizzare al meglio l’aria condizionata:

1) Regolare la temperatura

La differenza tra la temperatura interna e la temperatura esterna non dovrebbe mai essere superiore ai 15°C. Il consiglio è di regolare il condizionatore mantenendo una differenza di appena 5-6 gradi.

2) Evitare gli sbalzi di temperatura

Gli eccessivi sbalzi di temperatura non sono mai salutari, pertanto sarebbe sempre meglio evitarli.

Per non rischiare che si abbassi troppo rapidamente la temperatura corporea, è consigliabile, tra le altre cose, non esporsi all’aria troppo fredda, soprattutto quando si è sudati.

3) Controllare l’umidità

Un ambiente, per essere definito salutare, deve avere un livello di umidità pari al 40-60%. Per questo motivo, è consigliabile aprire regolarmente le finestre e lasciar passare l’aria naturale che è più umida.

4) Evitare il getto diretto d’aria

Per evitare possibili problemi come mal di gola e raffreddore, è sempre meglio non posizionarsi in direzione del getto d’aria.

Ogni condizionatore dovrebbe comunque essere dotato di alettoni in grado di diffondere l’aria per tutto l’ambiente.

5) Bere molta acqua

In estate, è importante bere molta acqua, meglio se non troppo fredda, per proteggere le vie respiratorie, mantenendo pelle e mucose idratate. Questo è particolarmente necessario quando si usano i condizionatori.

6) Coprirsi adeguatamente

Per evitare facili raffreddori o mal di gola, è sempre meglio portare con sé una maglia, un golfino o una sciarpa per coprirsi se l’aria condizionata è troppo forte.

7) Controllare la manutenzione del condizionatore

Affinché il condizionatore funzioni nella maniera più corretta possibile, è necessario curare la manutenzione igienica dell’impianto, sostituendo i filtri se non sono integri.

Questa operazione deve sempre essere effettuata all’inizio dell’estate, prima di avviare l’impianto per la prima volta, e successivamente una volta al mese.

8) Idratare la pelle

Per prevenire la perdita di acqua, è importante applicare 3 volte al giorno una crema idratante all’acido ialuronico puro. Contrariamente a quanto si pensa, anche l’aria condizionata tende a disidratare la pelle.

8) Usare il balsamo

Dopo lo shampoo, è sempre meglio applicare un balsamo idratante per capelli secchi che possa modificare la loro carica elettrostatica.

10) Spegnere l’aria condizionata quando si dorme

Addormentarsi con l’aria condizionata accesa può riservare spiacevoli sorprese al risveglio.

Durante la notte, infatti, la temperatura corporea si abbassa e l’aria troppo fredda può provocare mal di testa, dolori articolari e altri tipi di disturbi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Facebook!

Pubblicità