come-arredare-un-tavolino-da-salotto

Il salotto è sicuramente uno degli ambienti domestici più importanti in una casa. Oltre al divano, uno dei complementi d’arredo più belli e utili è il tavolino. Ma cosa metterci sopra? Come arredare un tavolino da salotto? La prima difficoltà sta nell’identificare la quantità giusta di oggetti giusta e decidere quali mettere in mostra.

Come arredare un tavolino da salotto: “Less is more

Innanzitutto, abbandoniamo l’idea che più cose ci sono sul tavolino da salotto più ricco e arredato apparirà.

Uno degli errori che spesso si compiono è quello di credere che arredare significhi “riempire” gli spazi. Non è così! Infatti, il primo step per capire come arredare un tavolino da salotto è scegliere di non coprirlo con tovaglie, teli o centrini.

È un tavolino, non il tavolo da pranzo, ed esso stesso ha una funzione decorativa, ornamentale, che ovviamente non può svolgere se viene oscurato, coperto. Per questo motivo, è bene scegliere pochi oggetti, al massimo 3 o 4, che possano adornarlo ma senza riempirlo eccessivamente. L’obiettivo è infatti quello di esaltarlo. Ovviamente, se si opta per una composizione il discorso cambia. Se si vogliono mettere più oggetti, non dovrebbero essere di grandi dimensioni e dovrebbero poter essere riuniti tutti su un vassoio, in modo da lasciare il tavolino in bella vista.

composizione-per-arredare-tavolino-salotto
Shutterstock

Idee e consigli su come arredare un tavolino da salotto

Come scegliere gli oggetti con cui arredare un tavolino da salotto? Bene, in primis, è importante tenere conto dello stile della casa. Se si è bibliofili, si può scegliere di esporre sul tavolino da salotto uno dei libri a cui si tiene di più, con una precauzione: optare per uno che sia in buone condizioni e che abbia, oltre che un valore affettivo per chi lo possiede, anche una rilegatura particolare.

Un altro importante elemento per imparare come arredare un tavolino da salotto riguarda l’equilibrio tra gli oggetti. È infatti sempre consigliabile scegliere qualche oggetto che conferisca un po’ di verticalità al tavolino. Possiamo optare per un vaso, per una pianta o per una candela e sbizzarrirci, prestando sempre attenzione agli altri arredi del salotto, in modo da non scegliere qualcosa che in qualche modo “stoni” con il resto.

L’ideale sarebbe adornarlo con 3 elementi: uno che abbia una forma vagamente tondeggiante, uno che si adatti all’orizzontalità dell’arredo (come un vassoietto o un piatto decorativo) e uno che conferisca un po’ di verticalità all’insieme. Volendo, si può anche scegliere di porci sopra tre piante di 3 tipi o misure diverse e creare una bellissima composizione, armonica e green!

composizione-piante-arredare-tavolino-salotto
Shutterstock

Leggi anche:

La scelta dei tappeti giusti per la casa è sempre complicata: ecco qualche consiglio per aiutarti a non sbagliare

Casa poco luminosa? Scopri come farla risplendere con questi trucchi!

Voglia di relax? Scopri cos’è il Vastu, un’antica disciplina che serve a organizzare la casa stimolando il benessere

Foto in alto: Shutterstock