lavatrice-brand

La lavatrice è diventata un elettrodomestico molto importante all’interno delle nostre case. In effetti fare il bucato a mano porterebbe via molto tempo, oltre al fatto di implicare una certa fatica. Quindi possiamo dire che è davvero essenziale rivolgersi alla scelta della lavatrice migliore, facendo riferimento alle principali marche e tenendo in considerazione diversi parametri molto significativi. Se veramente vuoi scegliere la lavatrice che faccia al caso tuo, devi fare delle precise valutazioni.

Ma quali sono i punti da tenere in considerazione, per essere sicuri di fare la scelta giusta sull’acquisto di questo elettrodomestico? Vediamo alcuni punti essenziali.

La marca

È importante rivolgersi alla scelta delle lavatrici dei migliori brand. Infatti possiamo certamente dire che anche la marca può fare la differenza. Ci sono vari brand che si distinguono all’interno del mercato delle lavatrici. Alcune marche infatti sono particolarmente note anche per quanto riguarda le tecnologie innovative che usano per i loro prodotti. Quindi possiamo dire che contribuiscono ad alzare la qualità delle lavatrici.

Lo spazio a disposizione

Quando vuoi scegliere la lavatrice più adatta alle tue esigenze, un elemento che non si dovrebbe mai sottovalutare è lo spazio che si ha a disposizione all’interno della casa, in particolare nella stanza in cui viene collocata.

L’elettrodomestico può essere messo in bagno oppure in spazi disposti all’interno della cucina. Alcune case sono dotate anche di un ambiente appositamente dedicato alla lavanderia, per cui si ha più spazio a disposizione. È chiaro comunque che quella di valutare lo spazio un’esigenza di cui non si può fare a meno.

Tieni conto che oggi le misure standard di un elettrodomestico di questo tipo corrispondono ad una larghezza di 60 centimetri, una profondità di 65 centimetri e un’altezza di 85 centimetri. Comunque non è detto che per forza devi scegliere una lavatrice di queste dimensioni, infatti ci sono i cosiddetti prodotti slim, che possono corrispondere alle esigenze di chi ha a disposizione soltanto degli spazi ridotti.

La capacità di carico

Un altro fattore molto importante da valutare è rappresentato dalla capacità di carico della lavatrice, che è determinata dalle dimensioni del cestello. In media la capacità di carico di un cestello può essere varia, andando dai 5 ai 12 chili. La misura minima corrisponde a ciò che è indispensabile per il lavaggio settimanale di una singola persona. La misura massima invece costituisce il punto di riferimento per il lavaggio settimanale di un nucleo familiare composto anche da 6 persone.

Quindi ti consigliamo di scegliere la lavatrice in base alle esigenze della tua famiglia, tenendo conto del numero delle persone per cui va utilizzata e della frequenza di impiego.

Il risparmio energetico

Per la lavatrice è d’obbligo l’etichettatura energetica, perché vanno verificati anche i consumi. Infatti c’è molta attenzione attualmente nei confronti della possibilità che un elettrodomestico può mettere in campo per risparmiare energia. È infatti considerato molto importante il fatto di ridurre i consumi e di pagare meno in bolletta e allo stesso tempo si fa leva anche sull’opportunità di contribuire attivamente nella quotidianità a contenere l’inquinamento dell’ambiente. Per le lavatrici l’etichettatura indicata si divide in classi che vanno dalla D, quella con più consumo energetico, fino alla A+++, che indica quegli elettrodomestici che consumano davvero il minimo indispensabile.

Naturalmente, parlando dei consumi di una lavatrice, non possiamo fare riferimento soltanto all’elettricità, ma anche ai consumi idrici. L’acqua è una risorsa molto preziosa e per questo l’etichettatura energetica a livello europeo riporta il consumo idrico annuo di ogni modello di elettrodomestico. Tenendo in conto tutti questi fattori, così come anche la rumorosità della lavatrice, la tipologia e i meccanismi di funzionamento, puoi fare la scelta più giusta anche valutando il rapporto prezzo-qualità.