cambio armadio

È arrivato di nuovo il tanto temuto momento del cambio di stagione dell’armadio. Cerchiamo di tardarlo il più possibile ogni anno, sperando di trovare prima o poi la voglia di farlo. Eppure, con i giusti consigli possiamo rendere questa incombenza più leggera e meno stressante.

Basterà organizzare meticolosamente il lavoro, seguendo una serie di passaggi che ci permetteranno di ottimizzare tempi e spazi. A metà del cambio stagionale dell’armadio potremmo correre, infatti, il rischio di trovarci con troppi vestiti intorno, senza sapere più dove mettere le mani.

Un buon punto di partenza è organizzare il lavoro secondo comparti dell’armadio, andando di volta in volta a decidere che punto dedicare a quale tipologia d’indumento. Così facendo creeremo una sorta di scaletta mentale che ci permetterà di non perdere mai di vista l’obbiettivo e la sequenza delle cose da fare.

Scopriamo assieme i 10 consigli per il cambio di stagione senza stress!

1) Organizzare lo spazio circostante

Per affrontare al meglio il cambio di stagione dell’armadio innanzitutto premuriamoci di ordinare e organizzare lo spazio vicino all’armadio. Avremo bisogno di posto per appoggiare tutti i vestiti che tireremo fuori, in modo da non doverli accatastare in un angolo. Liberiamo il letto e rifacciamolo, sarà un buon punto per appoggiare i nostri capi. Se disponessimo anche di un tavolo potrebbe tornarci utile per impilare gli indumenti piegati.

Cambio armadio

2) Svuotare completamente l’armadio

Ora che abbiamo liberato tutto lo spazio che ci serve è arrivato il momento di aprire l’armadio e svuotarlo completamente. Ovviamente dovremo farlo anche nel caso di cassetti o mobili con altri indumenti stagionali. Mentre togliamo i capi da sostituire appoggiamoli sul letto o sul tavolo divisi per tipologia, così sarà più semplice andarli a riporre nelle scatole divisi nel modo migliore. La cosa più importante è svuotarlo completamente dato che sarà poi più semplice organizzare gli spazi interni dopo.

Cambio armadio

3) Pulire approfonditamente l’armadio

Dimentichiamoci un attimo di tutti i vestiti che abbiamo ora sparso in giro per la camera da letto e dedichiamoci alla pulizia dell’armadio. Capita poche volte durante l’anno di riuscire a pulire l’armadio in ogni sua parte, questa è una delle migliori! Per una pulizia approfondita possiamo tranquillamente ricorrere ai prodotti commerciali, premurandoci poi di lasciare aperto l’armadio affinché asciughi e prenda un po’ d’aria al suo interno.

Cambio armadio

4) Selezionare con cura gli abiti

Mentre l’armadio prende un po’ di aria, passiamo ai vestiti che andremo a riporre nell’armadio, quelli della stagione che arriva per intenderci! Svuotiamo le scatole in cui li abbiamo riposti e controlliamoli singolarmente. Dovremo scegliere solo ciò di cui avremo più bisogno, mettendo da parte quei vestiti che non crediamo di mettere più. Se fosse necessario proviamoli anche tutti, così sarà più semplice decidere cosa ci piace e cosa no! Teniamo tutte le cose selezionate in un punto preciso della stanza, le riporremo in un secondo momento!

Cambio armadio

5) Donare gli abiti dismessi

Ora, affinché il cambio di stagione sia più efficiente possibile controlliamo anche i vestiti della stagione appena terminata. Sicuramente lì in mezzo c’è qualcosa che non indossiamo più così volentieri, assieme anche ad altri capi ormai rovinati. Accatastiamo tutto ciò che non ci piace più assieme a quelli esclusi precedentemente, così rimarranno tutti assieme senza ingombrare. Ovviamente questi non verranno buttati, possono essere donati in beneficienza oppure regalati a parenti e amici ai quali potrebbero piacere!

Cambio armadio

6) Lavare gli indumenti

Ora che abbiamo selezionato sia gli indumenti da riporre nuovamente nell’armadio che quelli da ritirare, potrebbe essere una buona idea lavare tutti i capi. I vestiti della stagione che sta per arrivare sono, infatti, rimasti chiusi per diversi mesi ed è abbastanza probabile che abbiano la classica “puzza di chiuso”. Similmente, se volessimo ridurre al minimo ogni cattivo odore dovremmo anche assicurarci che i capi della stagione passata che stiamo per conservare siano ben puliti prima di metterli via.

cambio armadio

7) Ottimizzare gli spazi

Non appena abbiamo finito di controllare e selezionare gli abiti della stagione passata procediamo a ritirarli. Utilizziamo le stesse scatole che abbiamo svuotato prima, riempiendole nuovamente. È importante organizzarle bene, dividendo gli indumenti per tipologia e attaccando poi fuori un’etichetta che ci consenta di ricordare cosa contengono. Poniamo attenzione anche a come pieghiamo gli indumenti, rimarranno lì parecchio tempo e una piega scorretta potrebbe stroppicciarli.

Cambio armadio

8) Organizzazione visiva

Siamo arrivati al fatidico momento di riempire nuovamente l’armadio! Se tutto è andato come dovrebbe, in questo momento avremo intorno a noi le scatole piene, gli abiti scartati e quelli selezionati per l’inserimento. Prendiamo i capi della stagione che arriva e dividiamoli per tipo, da una parte i pantaloni e le gonne, dall’altra le magliette e le camicie e così via. Il modo migliore per organizzare l’armadio è secondo una logica visiva, che a colpo d’occhio ci permetta di capire in quale pila o gruccia si trova ciò che stiamo cercando!

Cambio armadio

9) Poco spazio nell’armadio?

Non sempre è possibile contare su un armadio grosso e capiente, ma non facciamoci scoraggiare! Potrebbe, infatti, capitare che a metà del lavoro ci rendiamo conto che non abbiamo più spazio disponibile. Una delle idee migliori in questa situazione è di procurarci alcune scatole di plastica trasparente di medie dimensioni. Dentro potremmo metterci alcuni degli indumenti di stagione che indossiamo meno frequentemente, impilandole poi una sopra all’altra in un lato dell’armadio!

Cambio armadio

10) Qualche abito “jolly”

Mentre scegliamo i vestiti per il cambio di stagione teniamo a mente anche che spesso e volentieri ci sono degli sbalzi di temperatura. Una giornata fredda in pieno agosto o una calda a metà gennaio non dovranno coglierci impreparati! Teniamo qualche abito “jolly” della stagione passata, come una giacchetta leggera o una mediamente pesante, oppure un paio di calzini di spugna, anche se sta per arrivare l’estate. Così facendo non correremo il rischio di dover aprire una scatola archiviata per recuperare un singolo capo, magari rimasto pure sul fondo e difficile da raggiungere.

Cambio armadio

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!