Se tornando a casa, proprio nel momento in cui state per cercare le chiavi nelle tasche della giacca o nella borsa, notate un piccolo forellino sullo stipite, purtroppo il vostro problema non sono i tarli.

Si tratta di una tecnica ormai attestata in tutto il mondo: i topi d’appartamento realizzano un foro nella porta e, con l’utilizzo di un utensile lungo e stretto (solitamente un cacciavite), fanno scattare la serratura dell’entrata.

Ma questo è solo uno dei metodi più comuni.

Secondo una ricerca del Censis i furti in casa sono più che raddoppiati negli ultimi 10 anni, e l’incremento delle case svaligiate è stato del 127%. È perciò necessario cercare di proteggersi con tutto ciò che c’è di disponibile. E chi meglio dei malviventi stessi può rivelare quali sono gli errori che qualsiasi cittadino fa nei confronti della sicurezza di casa sua?

Siamo andati a cercare un interessante studio condotto da un team dell’Università della North Carolina su 422 detenuti per furto: i dati hanno rivelato che la maggior parte degli atti criminali sono nati senza pianificazione o premeditazione ma solo sfruttando un’occasione casuale. Diventa quindi molto importante non lasciare indizi della vostra assenza da casa e prendere alcune intelligenti precauzioni per proteggere la vostra casa.

Ecco 11 modi per evitare che i ladri entrino in casa vostra: 

11) Attenzione ai social

I ladri si sono adattati alla società moderna e sfruttano le sue abitudini a loro vantaggio. Una di queste è ovviamente la tendenza ad aggiornare continuamente il proprio profilo, comunicando ogni spostamento o viaggio in programma. È così facile per i malintenzionati sapere quando siete in casa e quando invece siete in vacanza. Pensate che il 78% dei ladri inglesi consulta i social prima di mettere a segno un “colpo”. Evitate quindi di far sapere a tutti dove siete!

indizi-ladri2

10) Date un doppione a persone fidate

Anche se lo fanno in molti, non è il caso di lasciare le chiavi nascoste sotto lo zerbino, nel vaso dei fiori, sopra la finestra. Questi sono infatti i primi posti che vengono controllati dai ladri. È molto meglio affidare un doppione delle chiavi di casa a qualcuno di fidato e vicino, degli amici o un parente, che possano andare a controllare ogni tanto la situazione del vostro nido.

chiavi_colorate_fantasia

9) Lasciate alcuni elettrodomestici in stand-by

Questo consiglio è valido per chi possiede contatori di ultima generazione, in grado di segnalare quando la corrente elettrica è stata staccata. Sarebbe meglio lasciare la corrente attaccata e un elettrodomestico in stand-by (che, sì, consuma un po’ ma si tratta di proteggere la vostra abitazione!) in modo che la spia luminosa del contatore, spesso a portata di chiunque, non sia accesa.

contatore-energia-elettrica_NG1

8) Tenete in ordine il giardino

Potrebbe sembrare una sciocchezza paranoica, ma tenere in ordine e pulito il vostro giardino potrebbe funzionare meglio di un allarme! Infatti delle siepi molto estese possono essere usate come facile nascondiglio oppure i rami di un albero non potato potrebbero agevolare i ladri a entrare da qualche finestra.

manutenzione-giardini_NG4

7) Tenete il giardino ben illuminato

Un esterno ben illuminato non invoglia nessun ladro ad avvicinarsi a casa vostra. Se volete addirittura sorprendere il malintenzionato, esistono i sensori di movimento che accendono le luci quando qualcosa o qualcuno si muove nel perimetro intorno alla casa.

luci-da-giardino_NG1

6) Appendete il cartello “Attenti al cane”

Chi glielo fa fare a un ladro di dover fronteggiare anche un cane, un animale solitamente molto protettivo nei confronti del suo territorio, oltre al rischio di essere visti da qualcuno? Il migliore amico dell’uomo rimane ancora uno fra i migliori sistemi di allarme per la casa. E se non ce l’avete, basta il cartello!

attenti-cane-cartello

5) Lasciate qualche luce accesa

Una casa sempre spenta è facilmente identificabile e individuabile come vuota. Se ne avete la possibilità, installate un timer ad una luce in modo che la spenga e la accenda secondo orari differenti della giornata.

varie-074

4) Chiudete sempre la porta a chiave

Anche quando andate a buttare la spazzatura o a fare una commissione veloce. Se dei ladri stanno monitorando i vostri spostamenti, basteranno quei 20 minuti e una porta non chiusa a chiave per entrare e derubarvi!

500273082

3) Tenete nascosto il display dell’allarme

È sempre meglio far installare il display di blocco e sblocco dell’allarme dentro casa. Se esposto all’esterno invece potrebbe essere facilmente manomesso, ma soprattutto controllato da malintenzionati.

antifurto_6818

2) Installate sistemi di sicurezza

Oltre al vero e proprio allarme, sono utili anche i sistemi di videosorveglianza ovvero webcam (ne esistono anche di economiche) che possono funzionare da efficaci deterrenti.

indizi-ladri4

1) Ritirate la posta

Un altro indizio di assenza nelle case è l’accumulo di posta nella cassetta delle lettere. Se andate in vacanza chiedete a qualcuno di vostra conoscenza di ritirare la posta per voi.

1738216caratteristiche-buste-corrispondenza.jpg

Ti è piaciuto il nostro articolo? Allora condividilo su Facebook!