Pentole antiaderenti i 6 errori comuni che si fanno che le rovinano

Le pentole antiaderenti sono molto apprezzate in cucina perché impediscono che il cibo si attacchi e facilitano la cottura e il successivo lavaggio. Però, sono molto più delicate delle padelle e dei tegami in acciaio o in ghisa.

Infatti, il fondo che, è rivestito in Teflon o in ceramica, è molto delicato e, per evitare che si rovini, è necessario utilizzare alcuni accorgimenti che saranno elencati di seguito.

Prestare attenzione è indispensabile per impedire che il rivestimento interno sia compromesso e che, di conseguenza, l’efficacia antiaderente sia notevolmente ridotta. Ma cosa si deve fare per preservarle il più a lungo possibile?

Non è necessario riorganizzare la dispensa o comprare prodotti specifici per il lavaggio o protezioni speciali e costose per riporli negli armadi in tutta sicurezza. L’importante è sempre stare attenti e seguire attentamente questi pratici ed economici consigli.

Scopriamo insieme i 6 errori più comuni che rovinano le pentole antiaderenti: