Recintare il giardino: i consigli per ogni esigenza e portafoglio

recintare-il-giardino-consigli

Recintare il giardino è una di quelle operazioni obbligate da fare quando si ha la fortuna di avere uno spazio verde adiacente la propria casa. Quando però dobbiamo delimitare il nostro terreno rispetto a quello del vicino, per questioni di privacy o sicurezza, le domande sorgono spontanee: “Meglio una cancellata in ferro battuto, una semplice rete o una palizzata di legno?”. Be’, tutte soluzioni valide, a patto che rispondano alle vostre esigenze.

Recintare il giardino con una cancellata in ferro battuto

La cancellata in ferro battuto è certamente la soluzione più elegante e duratura. È perfetta per le case antiche e per le ville di campagna.

È sicura, garantendo solidità e protezione. Com’è facile immaginare però, si tratta anche di una soluzione molto costosa e che può essere installata solo da personale specializzato. Inoltre, la cancellata in ferro battuto solitamente prevede anche la costruzione di parti in muratura che facciano da base e da sostegno (i pilastri).

In ogni caso, con un buon margine di personalizzazione, la cancellata in ferro soddisfa le esigenze estetiche e di sicurezza. La sua manutenzione è abbastanza semplice, poiché basta pulirla e riverniciarla una volta ogni 5-10 anni. Per quanto riguarda la privacy, si può ottenere piantando dei bei rampicanti.

recintare-il-giardino-cancellata-ferro

Recintare il giardino con una palizzata di legno

Anche la palizzata in legno non è particolarmente economica ma regala al vostro giardino un aspetto immediatamente più elegante. Se scelta bassa e dai profili arrotondati, la mente ci riporta immediatamente alle atmosfere della campagna inglese. Più contemporanea e di design la recinzione in legno alta, specie se realizzata in legno nautico o se verniciata di bianco. 

Il legno può essere una buona soluzione se siete alla ricerca di una recinzione in grado di oscurare senza avere la sensazione soffocante dei muri in cemento che delimitano la vostra area verde.

Si presta molto bene a delimitare cortili e piccoli giardini mentre è sconsigliata per superfici particolarmente estese. La sua manutenzione infatti deve essere annuale per evitare che le tavole in legno si secchino, si imbarchino o si scheggino.

recintare-il-giardino-palizzata-legno

Recintare il giardino: le alternative low cost

Se volete delimitare il vostro giardino ma non disponete di grandi capitali, nessun problema! In commercio si trovano reti in metallo assolutamente valide dal punto di vista della sicurezza, facili da installare e anche gradevoli a livello estetico.

Le reti metalliche sono disponibili in diverse altezze, con trame più o meno ampie e di colori diversi.

La posa può essere fatta anche senza l’aiuto di un professionista, poiché è sufficiente piantare i pali, fissarli con la malta, tendere i fili metallici di sostegno e srotolare la rete elettrosaldata.

recintare-il-giardino-rete-metallica

Leggi anche

Quali piante scegliere per arredare balconi e aree verdi in primavera

Tagliaerba elettrico: tutto quel che c’è da saper sulla sua manutenzione

Arredare il giardino: come trasformare la tua zona verde in un luogo da sogno

Potrebbe interessarti