Sostituzione caldaia

Non esiste un limite di tempo preciso tra l’acquisto di una caldaia e la sua sostituzione con una di nuova generazione. Se però vi rendete conto che i consumi sono alti e le performance deludenti, significa che è giunto il momento di cambiarla. Un investimento di manutenzione casalingo che può spaventare ma che oggi è più facile e leggero grazie agli incentivi statali e le offerte vantaggiose proposte dal mercato.

Perché è importante cambiare la caldaia

Sostituire la caldaia a gas è importante per migliorare e rendere più efficiente il sistema di riscaldamento della propria casa. Le caldaie di nuova generazione infatti, in particolare quelle a condensazione, sono in grado di garantire un risparmio di circa il 30% in bolletta perché riescono ad utilizzare fino al 98% della potenza termica del bruciatore contro il 70 – 80% delle caldaie di vecchia generazione a camera aperta.

Onde evitare situazioni di corrosione, le caldaie a condensazione usano materiali resistenti all’acidità della condensa come acciaio Inox, leghe di alluminio e silicio. L’efficienza di una caldaia di questo tipo cresce grazie a un miglior sfruttamento energetico, arrivando come detto fino all’impiego del 98% dell’energia termica sviluppata dalla fiamma, riducendo così al minimo le emissioni di monossido di carbonio e di ossidi di azoto e ottenendo di conseguenza vantaggi economici e qualitativi.

Gestire il riscaldamento degli ambienti in modo più responsabile

Sostituire la caldaia è solo il primo passo. Per ottimizzare il risparmio in bolletta, ma soprattutto per rendere più salubri gli ambienti della casa, occorre imparare a gestire in maniera più responsabile il sistema di riscaldamento. 

La temperatura consigliata in casa durante l’inverno è compresa tra i 20 e i 22 gradi di giorno e tra i 17 e 19 durante la notte. Con temperature più alte a risentirne non sarebbe solo il portafoglio ma anche la salute. Per gestire e monitorare al meglio la temperatura di casa, oggi è possibile affidarsi alla domotica, la tecnologia applicata agli elettrodomestici. In commercio esistono infatti i cosiddetti termostati smart, dispositivi per controllare la temperatura in grado di essere gestiti anche tramite app.

Cambiare la caldaia: un piccolo investimento per un grande risparmio

Grazie agli importanti bonus fiscali messi in campo dal governo, questo è il momento migliore per sostituire la caldaia. Le detrazioni possono andare dal 50% al 65% sul totale di spesa, e raggiungere percentuali più alte se la sostituzione della caldaia è abbinata ad altri lavori di efficientamento energetico.

Tra le offerte più interessanti presenti sul mercato ci sono quelle di Eni gas e luce. Oltre alla posa della nuova caldaia a gas da parte di tecnici qualificati, comprendono anche l’installazione del termostato e il ritiro della vecchia caldaia.