trekking-abbigliamento-essenziale

Per gli amanti del trekking e delle escursioni, equipaggiarsi con abbigliamento e accessori che permettano di godersi appieno, e nel migliore dei modi, il contato con la natura è fondamentale.

L’esperienza che si vive quando si decide di passare qualche giornata di relax, magari insieme ad amici e familiari che condividono la stessa passione da escursionista, è molto più gratificante e coinvolgente quando si affrontano boschi, sentieri e zone rurali in comodità e sicurezza.

Fare trekking in montagna è uno degli sport con più forte crescita degli ultimi anni ed è sempre più apprezzato da diverse persone, desiderose di stare a contato con la natura e passare momenti rilassanti e pieni di vitalità, con evidenti vantaggi per il proprio equilibrio psico-fisico, soprattutto se si considera quanto questa attività rappresenti una panacea contro lo stress e le tensioni della vita quotidiana.

A parte l’attrezzatura di base e tutto ciò che è utile mettere nello zaino per far fronte a ogni necessità ed evenienza, la cosa fondamentale su cui puntare con decisione, sia quando si è degli appassionati di lungo corso (o addirittura degli esperti), sia quando si sta iniziando ad avvicinarsi al trekking, è quella di non lesinare sull’abbigliamento. Si tratta di capi di vestiario indispensabili per avventurarsi non solo in percorsi impegnativi come quelli montani o collinari, ma anche semplicemente per una semplice escursione in campagna.

Qualsiasi sia la stagione in cui si fa trekking, quando si esce all’aperto non è sufficiente essere ben coperti; serve avere un abbigliamento tecnico e specifico per questa attività, capi di vestiario aventi determinate caratteristiche.

L’abbigliamento essenziale per il trekking

Giacca da escursionismo, pantaloni da trekking, scarponcini tecnici, maglia termica, felpa, cappello, calzettoni termici e impermeabile sono senza dubbio il must have dell’escursionista, anche quello “della domenica”.

Al giorno d’oggi è abbastanza semplice procurarsi questo tipo di abbigliamento tecnico, anche se non si ha la possibilità di avere a portata di mano un negozio specializzato. Grandi centri commerciali e shop online ormai permettono con molta facilità di acquistare tutto il necessario per il trekking.

L’abbigliamento da trekking deve essere scelto innanzitutto in base al tipo di itinerario e di attività che si andrà ad affrontare. Tuttavia, ci sono degli indumenti da cui non si può prescindere e che costituiscono quel minimo di “attrezzatura” necessaria anche per un trekking leggero.

Giacca da escursionismo

Una volta usciti a fare trekking, le condizioni meteo potrebbero cambiare da un momento all’altro. Una giornata apparentemente calda potrebbe rinfrescare improvvisamente per cui, è sempre consigliabile essere attrezzati con una giacca da escursionismo, preferibilmente quelle costituite da una parte esterna in Goretex (o equivalente materiale impermeabile e antivento) e una interna in pile da poter utilizzare anche singolarmente. Ovviamente non bisogna dimenticare anche un comodo giacchino antivento estivo e l’indispensabile k-way o poncho contro la pioggia.

Felpa, maglioncino, pile

Quando si fa trekking, soprattutto se si sceglie la montagna come meta per le proprie escursioni, vale il vecchio adagio del vestirsi “a cipolla” ovvero a strati. Ciò comporta l’utilizzo di felpe, maglioncini e pile di diversa foggia e pesantezza da utilizzare non solo sotto la giacca nelle stagioni fredde, ma anche in estate per coprirsi quando una semplice maglietta e camicia potrebbero non essere sufficienti.

Maglietta

Essendo il capo di abbigliamento più a contatto diretto con la pelle, procurarsi magliette di buona qualità è importante anche perché si ha necessità di un tipo di indumento che garantisca una buona traspirazione per garantire un’ottima evaporazione del sudore ed evitare che questo bagni troppo il corpo soprattutto nei momenti di pausa. T-shirt calde e comode e magliette tecniche anche a maniche lunghe devono essere sempre presenti nel nostro zaino.

Pantaloni

Spesso si crede, con molta superficialità, che basta un paio di jeans o di semplici pantaloncini per fare del trekking, puntando erroneamente sulla comodità che questi capi di abbigliamento sono in grado di offrire nella vita di tutti i giorni. Quando si affronta un’escursione, sia essa estiva o invernale è necessario munirsi di pantaloni (lunghi e corti) realizzati con materiali speciali, leggeri, resistenti e impermeabili. Inoltre, munirsi di pantaloni tecnici da escursionismo permette non solo di tenere le gambe asciutte anche nel caso si cammini in zone umide ma di evitare di restare impigliati in sterpi, rovi e altra vegetazione insidiosa che potrebbe strappare con facilità i classici tessuti in cotone o altri filati tipici di pantaloni e pantaloncini tradizionali.

Scarponi e scarponcini

I piedi rappresentano una delle parti del corpo che più deve essere salvaguardata quando si fa trekking. Sono l’unico “mezzo di locomozione” e, in quanto tale, bisogna munirsi di ottime calzature tecniche da trekking come gli scarponi Crispi Nevada che coniugano comodità e capacità di affrontare anche i terreni più difficili. Ancora di più rispetto agli altri capi di abbigliamento, è consigliabile non risparmiare su scarponi e scarponcini non solo perché i prodotti più performanti permettono di affrontare anche lunghi spostamenti in maniera confortevole, evitando di ritrovarsi piedi doloranti a fine giornata, ma anche perché sono studiati per fornire supporto e sicurezza adeguati ad articolazioni delicate come le caviglie.

Calzini

Il segreto per camminare bene e comodi durante il trekking, oltre ai fondamentali scarponi, si nasconde anche in calzini adatti allo scopo. Si tratta di calze realizzate con filati moderni che garantiscono la giusta traspirazione della pelle dei piedi, dotati anche di rinforzi e aree appositamente realizzate posti nelle zone di maggiore sfregamento

Berretto, cappellino, guanti

Un berretto caldo per le giornate più fredde e un cappellino con visiera per proteggersi dal sole non devono mai mancare nella dotazione dell’abbigliamento essenziale per il trekking. Stessa cosa vale per i guanti sia quelli per proteggersi dal freddo durante le escursioni invernali, sia quelli da utilizzare per migliorare la presa sui bastoni ed evitare sfregamenti della pelle delle mani con le impugnature dei bastoni stessi.

Foto in alto: Shutterstock