come-pulire-la-moka

Se dopo aver lavato la moka il caffè ha un sapore strano potreste aver sbagliato qualcosa. Infatti, la caffettiera ha bisogno di manutenzione e di essere pulita per durare a lungo e regalarci sempre un caffè che abbia un ottimo sapore. È risaputo che usare il detersivo per i piatti non è una buona idea, ma, allora, come lavare la moka? Cosa usare? Scopriamo insieme come pulire la caffettiera senza commettere errori e senza correre il rischio si rovinarla.

Come lavare la caffettiera

Per lavare l’esterno della caffettiera e farla tornare splendente come quando l’abbiamo acquistata è sufficiente una spugna abrasiva con un po’ di aceto bianco, ma se è troppo annerita (specie nella parte inferiore che è quella a contatto con la fiamma del fornello) si può usare anche acqua e bicarbonato.

Per quanto riguarda la parte interna della caffettiera, un buon metodo per pulire il filtro è quello di inserire nel serbatoio una miscela di acqua e aceto bianco in egual misura, volendo si può anche aggiungere mezzo cucchiaino di sale fino, e poi basta mettere la moka sul fuoco e attendere, esattamente come si fa con il caffè. Dopo che il composto sarà fuoriuscito, è necessario sciacquare per bene la caffettiera con acqua calda e fare almeno 2 caffè a vuoto.

Manutenzione della moka ed errori da non fare

Una buona abitudine per la manutenzione della moka e per averla sempre pulita è quella di smontarla una volta al mese e metterla a mollo in una bacinella con acqua bollente e due cucchiai di aceto bianco. Basta poi risciacquarla e fare un caffè a vuoto per riusarla in sicurezza. Un altro modo per farla durare più a lungo possibile e contrastare la formazione del calcare è quella di lavarla prima possibile dopo l’uscita del caffè.

Oltre a questi trucchi che servono a mantenere la moka pulita e a farla durare più a lungo possibile, ci sono anche degli errori che vanno assolutamente evitati. In primis, non è mai una buona idea usare il detersivo perché richiede tanta acqua per il risciacquo e può anche compromettere il sapore del caffè. Un altro errore da non fare riguarda invece l’asciugatura. È fondamentale fare asciugare per bene ogni parte della caffettiera per evitare che si formino muffe, proprio per questo motivo non si dovrebbe mai aspettare tanto prima di lavarla.

Leggi anche:

Caffè: 10 errori che commettono quasi tutti

Fondi di caffè, non buttarli: ecco tutti i modi per riutilizzarli

Caffè e sale: il segreto per ottenere la miscela perfetta