come-pulire-oro

Ognuno di noi avrà in casa qualche oggetto o qualche gioiello in oro. Questo metallo prezioso col tempo può rovinarsi, annerirsi o diventare opaco, a causa degli altri metalli presenti in piccola percentuale in ogni oggetto o gioiello di questo materiale. Scopriamo quindi insieme come pulire l’oro e renderlo di nuovo lucido e splendente.

Come pulire l’oro: tutto l’occorrente

Innanzitutto, ricordiamo che l’oro è stato usato fin dall’antichità per coniare monete, ma anche per realizzare gioielli.

Inoltre, ci sono testimonianze risalenti addirittura al periodo preistorico che attestano che questo metallo veniva già utilizzato da molto tempo dall’uomo. Prima di spiegare come pulire l’oro, è necessario parlare dell’occorrente per lindarlo. In primis, basta disporre di uno spazzolino per i denti con le setole morbide.

Poi, si prepara in una bacinella acqua tiepida tendente al caldo con qualche goccia di semplice sapone neutro per le mani. Si intinge lo spazzolino nella bacinella e si mette un’altra goccia di sapone neutro direttamente sulle setole.

Pulire l’oro con un “metodo casalingo”

Una volta messo il sapone sullo spazzolino, si prende l’oggetto o il gioiello d’oro che si ha intenzione di pulire, per renderlo di nuovo lucido o per eliminare la parte annerita, e si strofina. Sarà necessario strofinare con lo spazzolino fino a quando le parti annerite o opache non saranno andate via. Poi, basta sciacquare con un po’ d’acqua e asciugare con cura. Se ci sono più oggetti o gioielli da pulire si può non cambiare l’acqua della bacinella, che serve solo per intingere lo spazzolino, tra il lavaggio di un oggetto e l’altro. Nel momento in cui l’acqua si raffredda andrà però cambiata.

Dopo aver spiegato come pulire l’oro con un metodo casalingo, è importante specificare che, se nei gioielli o negli oggetti sono incastonate pietre preziose o inserti, si possono svolgere queste operazioni di pulizia, ma facendo molto attenzione. In questo caso, si dovrà infatti strofinare delicatamente avendo cura di non agire con lo spazzolino sulle pietre o sugli inserti.

Leggi anche:

Pentole in rame: il modo più semplice (e tradizionale) per pulirle e disincrostarle

Soprammobili e utensili in peltro? Scopri come pulirli e riportarli al loro splendore!

Ottone? Ecco come lucidarlo e pulirlo con due alleati delle faccende domestiche: l’aceto e il bicarbonato!

Foto in alto: Shutterstock