come-pulire-le-zanzariere

Le zanzariere sono strumenti preziosi tutto l’anno, ma durante l’estate sprigionano tutto il loro potenziale, grazie alla capacità di tenere lontani da casa nostra insetti e zanzare quando non si può proprio fare a meno di tenere aperte le finestre. Ovviamente, ce ne sono di diversi tipi: quelle a rullo, quelle a tenda e quelle a pannello. Ma vi siete mai chiesti come pulire le zanzariere senza strapparle? Ci sono diverse risposte a questa domanda, almeno quante sono le tipologie differenti di zanzariere in commercio. Vediamo insieme, quindi, come pulirle senza rovinarle e poi doverle “rattoppare”.

Come pulire le zanzariere a pannello

Sicuramente, le zanzariere a pannello sono tra le più diffuse, perché permettono una protezione soddisfacente senza dover eseguire degli interventi in casa per il fissaggio. Essendo sostenute da un telaio metallico possono essere facilmente lavate. Per pulire le zanzariere a pannello è necessario preparare in un secchio dell’acqua calda e mischiarla a sgrassatore oppure a detersivo per i piatti. Poi, vi si immerge un panno di spugna morbido in cellulosa e si passa sulla zanzariera, sia su un lato che sull’altro.

Per sciacquare le zanzariere ed eliminare il detersivo o lo sgrassatore, la si può immergere nella vasca da bagno e sciacquarla con il telefono della doccia. Se non si ha in casa la vasca da bagno, basterà ripassarla un paio di volte con la spugna pulita e molto umida, dopo, naturalmente, aver sciacquato quest’ultima con cura per eliminare tutti i residui di detersivo o sgrassatore. Infine, basterà riposizionare la zanzariera alla finestra, in modo che si asciughi con l’aria.

Pulizia delle zanzariere a rullo

Le zanzariere a rullo sono fisse e sicuramente sono quelle che rischiano maggiormente di essere strappate durante la pulitura. Per lavare la zanzariera a rullo, analogamente a quanto fatto con le zanzariere a pannello, si deve preparare un secchio con acqua calda e sgrassatore e usare un panno di spugna morbida in cellulosa per pulirle.

È fondamentale lasciare il panno molto umido in modo che si riesca ad aumentare l’efficacia dell’azione pulente. Bisogna poi procedere con molta delicatezza per non rischiare di causare strappi o danni alla zanzariera. Una volta passata con la spugna imbevuta di acqua e detersivo, si procede a sciacquare la zanzariera a rullo dopo aver deterso la spugna usando dell’acqua pulita. Anche in questo caso, la zanzariera si asciugherà autonomamente con l’aria.

Come pulire la tenda zanzariera

Sicuramente, tra tutte, la tenda a zanzariera è quella più semplice da pulire. In tanti, scelgono di lavarla in lavatrice, ma ci sono anche altre soluzioni, se temete che così facendo si rovini. Per imparare come pulire la tenda zanzariera senza ricorrere alla lavatrice basta seguire i passaggi seguenti.

Infatti, un altro metodo per pulirla consiste nell’immergerla in una bacinella abbastanza grande piena di acqua calda mischiata al detersivo per i panni. È necessario poi lasciarla a mollo per un paio d’ore, svuotare la bacinella dall’acqua sporca e riempirla nuovamente con acqua pulita. Basterà lasciare a mollo la tenda zanzariera per un quarto d’ora e poi ripetere l’operazione per essere certi che tutti i residui di sapone siano andati via.

Leggi anche:

Zanzare: ora si eliminano con questi rimedi facili e naturali

10 piante che allontanano le zanzare da casa nostra

Zanzariera fai da te: come crearla in pochissime mosse

Foto in alto: Shutterstock