Chi ha le piastrelle in casa sa quanto possano donare un tocco di eleganza in più ai pavimenti ma anche quanto possa diventare difficile pulirle in profondità, soprattutto in alcuni punti precisi.

Per fortuna, non è necessario ricorrere ad agenti chimici (che corrodono i nostri bei pavimenti e sono nocivi per noi, i nostri bambini e i nostri animali domestici) per farli tornare come nuovi, men che meno avvalersi della collaborazione di esperti del settore.

Infatti con un po’ di manualità e impegno, è possibile ottenere ottimi risultati con il fai da te adoperando prodotti totalmente naturali che si trovano comunemente in tutte le case.

Prima di iniziare a sbiancare la superficie ceramica (e non solo) che avete a disposizione, è necessario capire se è smaltata o meno.

La ceramica smaltata, infatti, è più semplice da pulir,e perché è coperta da uno strato non poroso che impedisce alle impurità di penetrare a fondo nella piastrella. Il gres non smaltato invece sarà più ostico da sbiancare in quanto la polvere, le macchie di olio o altri prodotti simili possono, col tempo, penetrare in profondità rovinando parzialmente il loro aspetto originario.

Vediamo come sbiancare le piastrelle, di qualsiasi tipo siano, in modo naturale>>

3) Sbiancare la porcellana

Per far ritornare bianche le piastrelle in porcellana a volte basta lavarle semplicemente con acqua ben calda. Se lo sporco dovesse risultare particolarmente resistente, si può preparare una miscela composta da tre parti di acqua tiepida e una di aceto bianco. Bagnate bene la superficie con questo preparato, aiutandovi con un panno di cotone, poi lasciate agire per un quarto d’ora prima di risciacquare con acqua fredda pulita. Se ci sono macchie oleose, meglio sostituire l’aceto con l’alcool denaturato mantenendo le medesime proporzioni della miscela con acqua fredda. Immergete il panno di cotone in questa soluzione poi strizzatelo e strofinatelo bene sulla superficie da sbiancare, insistendo particolarmente sulle macchie da eliminare.

Schermata 2016-05-09 alle 14.28.08

L’articolo prosegue nella prossima pagina>>

2) Come far tornare brillante la ceramica opacizzata

Con il passare del tempo e il frequente calpestio può capitare che le piastrelle perdano parte della loro brillantezza. La causa di ciò può essere il calcare oppure l’utilizzo di prodotti lavanti non adeguati che lasciano la superficie non perfettamente pulita. Preparate una pasta composta da una parte di bicarbonato di sodio e una d’acqua. Mescolate bene e poi spalmate sul pavimento o sul rivestimento questo composto strofinando ma senza esercitare una pressione eccessiva.

ceramica4

L’articolo prosegue nella prossima pagina>>

1) I risultati 

L’effetto abrasivo del bicarbonato eliminerà lo strato opaco superficiale mentre il suo potere antisettico servirà per igienizzare al meglio la superficie.

Successivamente sciacquate le piastrelle con acqua pulite fredda miscelata con il succo di un limone intero. Così facendo le vostre piastrelle torneranno a brillare come quando erano nuove. Si tratta di un’operazione che richiede un po’ di tempo a disposizione e pazienza ma i risultati sono sempre ottimi e soprattutto duraturi.

ceramica3

Hai trovato interessante il nostro articolo? Condividilo con le tue amiche su Facebook, potrebbe essere utile anche a loro!