Disinfettare-lo-spazzolino-da-denti

Lo spazzolino da denti è un oggetto utile ed indispensabile per la nostra igiene orale. Se utilizzato correttamente garantisce pulizia, alito fresco e gengive sane. Spesso però ci limitiamo ad usarlo e risciacquarlo sotto l’acqua senza prestare particolare attenzione alla sua cura. Per risultati efficaci infatti bisognerebbe disinfettare lo spazzolino da denti periodicamente ed adottare una serie di accorgimenti utili per ottenere il massimo da questo piccolo, prezioso oggetto.

Come prendersi cura dello spazzolino da denti

Prendersi cura dello spazzolino significa avere a cuore la propria igiene orale.

Non è sufficiente utilizzarlo almeno 2 volte al giorno. È necessario riporlo correttamente e pulirlo in maniera adeguata. Dopo ogni utilizzo è necessario sciacquarlo sotto un getto di acqua corrente fino a quando non sarà libero da residui di cibo e dentifricio. Asciugatelo bene per evitare che il calcare contenuto nell’acqua si solidifichi sulle setole. Riponetelo sempre a testa in su e senza cappuccio per evitare che al suo interno si crei umidità. Tenetelo in una zona del bagno sufficientemente lontana dal lavandino per non contaminarlo con schizzi di acqua e sapone o nebulizzazioni di lacca o deodorante. Sarebbe bene cambiarlo almeno 1 volta ogni 3 mesi e disinfettarlo periodicamente.

Come e quando disinfettare lo spazzolino da denti

L’utilizzo quotidiano dello spazzolino favorisce la crescita di batteri e microrganismi tra le setole che possono risultare dannosi per la nostra salute e rendere vana la nostra routine di igiene orale. Per questo motivo è necessario disinfettare lo spazzolino da denti almeno una volta a settimana anche se sarebbe corretto farlo addirittura una volta al giorno. Considerando che questo oggetto sta a contatto con la nostra bocca, per disinfettarlo è meglio preferire prodotti naturali che non lasciano residui nocivi sulle setole.

I prodotti ideali per disinfettare lo spazzolino da denti

Per disinfettare lo spazzolino possiamo utilizzare prodotti d’uso quotidiano, facili da reperire ed economici. La prima miscela che vi suggeriamo è una soluzione di acqua ossigenata e collutorio. Un’ottima alternativa è un composto di acqua, succo di limone e bicarbonato. Infine l’aceto bianco, ottimo per dissolvere le macchie che si possono formare all’attaccatura delle setole. In ciascuno di questi casi dovrete lasciar agire i prodotti per qualche ora. Una volta che il tempo sarà passato, risciacquate con abbondante acqua fresca corrente e il vostro spazzolino da denti sarà perfettamente pulito e disinfettato.

Leggi anche

Se è tempo di sostituire lo spazzolino da denti, prima di buttarlo, scopri come potrebbe tornarti utile per la pulizia delle scarpe

Uno spazzolino vecchio potrebbe tornarti utile anche per pulire… il tostapane!

Dentifricio: ecco alcuni usi alternativi che ti sorprenderanno