come-sbarazzarsi-cattivi-odori-lavandino-cucina

Il lavandino della cucina è uno dei più utilizzati della casa e indubbiamente quello sottoposto al massimo “sforzo”. Accade sovente che dallo scarico si alzino fastidiosi ed imbarazzanti cattivi odori. Nonostante la pulizia, a volte questi sono davvero pungenti e difficili da eliminare. Scopriamone le cause per capire come sbarazzarcene.

Quali sono le cause dei cattivi odori?

I residui di cibo sono la principale causa dei cattivi odori che si sprigionano dal lavandino della cucina.

Ad essi si aggiungono gli oli e i grassi utilizzati per cucinare e tutti i detergenti che impieghiamo per pulire le stoviglie e il piano di lavoro. Il mix di tutti questi prodotti contribuisce ad otturare il lavandino e a rendere difficoltoso il deflusso dell’acqua. Tubi pieni di residui e acqua stagnante causano fastidiosi odori e sono l’habitat ideale per i batteri. Il cattivo odore è spesso il preludio di problemi più complicati come il lavandino otturato. Meglio dunque porvi rimedio subito.

Come sbarazzarsi dei cattivi odori dal lavandino della cucina

Per eliminare i cattivi odori possiamo utilizzare pochi prodotti semplici, economici e naturali che tutti possiamo trovare in casa. 2 litri d’acqua bollente, mezzo litro di aceto bianco e 5 cucchiai di sale grosso o bicarbonato sono una soluzione infallibile per la pulizia dei tubi. Preparate la soluzione e versatela nello scarico poco alla volta. Lasciatela agire qualche ora e poi fate scorrere dell’acqua calda. 

Esistono anche ottimi rimandi naturali per sanificare ad eliminare i batteri dalle tubazioni. Potete farlo versando periodicamente il succo di 2 limoni nel lavandino e lasciandolo agire del qualche ora. In alternativa potete invece sistemare sullo scarico un batuffolo di cotone imbevuto di qualche goccia di olio essenziale di lavanda o menta. Gli oli essenziali, oltre ad essere profumati, sono degli antibatterici naturali molto efficaci. Bagnate d’acqua il batuffolo imbevuto in modo che possa lentamente rilasciare goccia d’acqua e olio nello scarico. Potete lasciarlo agire tutta la notte.

Come fare per prevenire i cattivi odori

Per prevenire i cattivi odori è bene munirsi innanzitutto di un filtro bucherellato in grado di impedire la discesa dei residui di cibo solidi nelle tubature. Circa una volta al mese sarebbe opportuno pulire lo scarico utilizzando il metodo appena esposto ma è fondamentale anche la cura quotidiana.

Come abbiamo visto, anche i detersivi e i prodotti chimici che utilizziamo per la pulizia della cucina possono causare cattivi odori poiché si depositano sulle superfici dei tubi. I prodotti per la pulizia della casa e delle stoviglie eco-friendly sono efficaci come gli altri ma si distinguono da essi per la loro biodegradabilità. Ciò significa che, una volta finiti nello scarico, si discioglieranno molto più facilmente e velocemente rispetto ai detersivi tradizionali, salvaguardando l’ambiente e i tubi del vostro lavandino della cucina.

Leggi anche

In cucina i cattivi odori sono sempre in agguato. Ecco come eliminarli

Il lavandino si è otturato? Ecco alcuni rimedi alternativi ed economici per sturarlo

Qui invece scopri come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie