Come pulire il divano in tessuto, in pelle e in microfibra in modo naturale

Come pulire il divano in tessuto, pelle e microfibra

Per mantenere la casa sempre in ordine e splendente è necessario non trascurare niente. Ecco perché è necessario pulire con molta cura anche il divano. Infatti, passandoci molte ore della nostra vita, è impossibile che non si sporchi e che non vi si depositi della polvere.

Per rimuovere le macchie più difficili, non è necessario spendere una fortuna in prodotti che potrebbero essere nocivi per la salute; basterà seguire qualche pratico consiglio e realizzare economici detersivi fai-da-te e pulire il divano in modo naturale.

Inoltre, non è sempre possibile sfoderare e lavare in lavatrice il rivestimento in tessuto del divano; quindi è necessario smacchiarlo senza lavaggio in macchina.

Divani in tessuto, in microfibra, in pelle: a ognuno il trattamento giusto per eliminare ogni macchia di sporco. Con un po’ di pazienza e qualche vecchio trucco fai-da-te, saranno in grado di rendere tutto più pulito e igienizzato.

Scopriamo insieme 8 trucchi per pulire il divano e farlo tornare come nuovo:

1) Come pulire il divano in modo naturale con il tea tree oil

Esiste un rimedio particolarmente naturale e adatto a ogni situazione basato: l’olio essenziale di melaleuca alternifolia, o tea tree oil. Dopo aver spazzolato il divano dalla polvere e dai residui di cibo, per pulirlo a fondo mischiate 500 ml di acqua, 1 bicchiere di aceto bianco e 5 gocce di tea tree oil.

Oltre a essere utilizzato per la cura della persona, è un ottimo alleato per le pulizie di casa. Quindi versate la miscela in un contenitore spray, vaporizzatela su una spugnetta morbida e strofinate con movimenti regolari. Per fare prima potete asciugare il divano con il phon, alla fine sarà tutto igienizzato e profumato.

Pulire divano tea tree oil

2) Come pulire il divano in microfibra

Il vantaggio di un divano in microfibra è che non è molto difficile eliminare le macchie. Prima di smacchiare, utilizzate l’aspirapolvere per rimuovere polvere, briciole e peli di animali domestici.

Attenzione a utilizzate una setola morbida per evitare di rovinare il tessuto e lasciare striature. Passate poi al lavaggio delle macchie, creando un detersivo con 1 litro di acqua calda e 1 bicchiere e mezzo di aceto di vino. Passate su tutta la superficie un panno umido imbevuto del detergente naturale. L’aceto non solo vi aiuterà a rimuovere le macchie, ma disinfetterà il tessuto. Per lasciare un profumo piacevole nell’aria potete aggiungere una goccia di sapone di Marsiglia naturale o, per toni più dolci, uno aromatizzato alla lavanda.

Come pulire divano in microfibra

3) Come pulire il divano di tessuto

Se il vostro divano è in tessuto, anche in questo caso, occorrerà passare prima l’ aspirapolvere.

Aspirate bene lungo tutta la superficie anche nelle fessure per eliminare ogni residuo di polvere e di peli di animali. A questo punto potete procedere a eliminare le macchie con un detersivo fai-da-te, composto da: 1 litro di acqua tiepida, mezzo bicchiere di succo di limone o di aceto di vino e un cucchiaio da cucina di bicarbonato. Prima di passarlo su tutta la superficie, è consigliabile testare il detergente naturale su una piccola area nascosta. Se il colore resterà intatto, potrete procedere con il lavaggio.

Come pulire divano in tessuto

4) Come pulire il divano in pelle

I divani in pelle, pur essendo molto delicati, sono semplici da pulire, basta essere a conoscenza di qualche trucco. Tra i rimedi più efficaci c’è il sapone per cuoio che potete reperire da un calzolaio o dal ferramenta. Applicatelo su un panno e poi strofinatelo sulla pelle. Il sapone avrà una doppia azione. Infatti, oltre ad eliminare le macchie, nutrirà la pelle e farà tornare il divano come nuovo.

Come pulire divano in pelle

5) Come pulire il divano in pelle bianca

Se il vostro divano in pelle è bianco o comunque di una tonalità molto chiara, non sarà necessario comprare nessun prodotto costoso per eliminare le macchie difficili.

Infatti, serve solo una saponetta cremosa per le mani, un panno inumidito con acqua tiepida ben strizzato e un paio di guanti di gomma. Dopo aver strofinato il sapone sul panno dovrete passarlo sulla superficie da smacchiare. In caso di macchie difficili, ripetete l’operazione più volte.

Come pulire divano in pelle bianco

6) Come rimuovere le macchie di vino rosso dal divano

Purtroppo, capita anche ai grandi di macchiare qualcosa, e peggio ancora se ciò avviene con del vino rosso. Ma non disperatevi, perché anche per questo problema esiste una soluzione naturale ed efficace.

Vi serviranno sale fino, succo di limone e un panetto di sapone di Marsiglia. Create una miscela densa mescolando il sale al limone e applicatela direttamente sulla macchia con una spugnetta o un cucchiaio. Dopo averla lasciata in posa per 2-3 ore, rimuovetela con un panno leggermente inumidito. Poi strofinate il sapone di Marsiglia sulla parte del divano sporca, in modo tale che scompaia definitivamente. Ovviamente, eliminate l’eccesso di sapone con una spugnetta ben strizzata.

7) Macchie di biro

Nel caso in cui il divano si fosse macchiato con la biro, non sarà impossibile liberarsi del problema. Procuratevi alcool denaturato e dischetti in cotone.

Dopo aver imbevuto bene il dischetto, tamponate con delicatezza tutta la zona da trattare. Cambiate il lato del cotone in modo tale che sia sempre pulito; se necessario utilizzatene più di uno. Purtroppo non è un’operazione veloce, perché richiederà alcuni minuti e molta delicatezza per non far espandere la macchia nel tessuto circostante. Al termine, però, il divano risulterà completamente smacchiato e pulito.

8) Alcuni consigli generali

Di qualunque materiale sia rivestito il vostro divano, esistono alcune regole generali da tenere sempre a mente per non rovinare le superfici. Se la macchia si forma in vostra presenza, la prima cosa da fare è agire con rapidità, prima che secchi.

Se il rivestimento del divano è in velluto, è sconsigliato usare l’aspirapolvere, e preferire un panno umido con cui strofinare la macchia; il movimento dovrà essere sempre effettuato dall’esterno verso l’interno, per evitare che l’alone si allarghi. Infine, se lo sporco si dimostra particolarmente ostico, rivolgetevi sempre a un professionista.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook!

Pubblicità

Potrebbe interessarti