Marmo, granito e pietra: i trucchi per pulirli e lucidarli

Come trattare il marmo: ecco tutto ciò che c’è da sapere a riguardo

Se vi è capitato di sfogliare una rivista di design potreste aver trovato meravigliose fotografie di stanze, mobili o complementi di arredo in pietra, marmo o granito. Il marmo in particolare conferisce un’eleganza d’altri tempi alla casa. Per questo molte persone decidono di utilizzarlo come rivestimento per pavimenti e ripiani.

Per quanto belli ed eleganti, è però necessario dare peso alla cura e alla manutenzione di questi materiali, tutt’altro che facili o poco impegnativi.

Esistono molti prodotti appositi per pulire, smacchiare o lucidare, ma dobbiamo sempre tenere a mente di evitare assolutamente prodotti aggressivi o con pH acido che potrebbero alla lunga corrodere questi materiali.

Scopriamo insieme quindi alcuni accorgimenti e trucchi su come pulire, lucidare e preservare marmo, pietra e granito:

1) Qualche accorgimento prima di iniziare

La prima cosa che dovrete fare sarà passare un panno asciutto per rimuovere la polvere dalle superfici con un panno in microfibra. Attenzione: prima di procedere alla pulizia è bene scegliere di pulirle quando il sole non vi batte direttamente. L’eccessivo calore rischierebbe di far evaporare le componenti liquide dei detergenti prescelti. Se desideri semplicemente lucidare le superfici, l’ideale sarà utilizzare un vecchio maglione oppure un panno di lana.

Ora che abbiamo capito quali misure preventive adottare, scopriamo quali sono i trattamenti migliori per pulire il marmo e altre superfici delicate come pietra e granito:

2) Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è un detergente delicato, e quindi non provocherà alcun danno alle superfici di marmo e granito. Riempite una bacinella con acqua tiepida e ponete all’interno qualche goccia o scaglia di sapone di Marsiglia. Procuratevi una spugna morbida, non abrasiva, immergetela nella soluzione e passatela sul davanzale con movimenti circolari. Infine, asciugate con un panno morbido.

3) Bicarbonato

Non poteva mancare il bicarbonato di sodio, nemico dello sporco per eccellenza. Vi sarà utile per creare un detersivo del tutto naturale, efficace contro le macchie più ostinate.

Versate all’interno di una bottiglia di medie dimensioni dell’acqua, quasi fino a riempirla, un po’ di sapone di Marsiglia, 10 cucchiai di alcol e, infine, 3 cucchiai di bicarbonato di sodio. Miscelate il composto agitando energicamente la bottiglia. Poi versatene una piccola quantità su un panno e procedete a pulire la superficie desiderata. Infine, risciacquate con abbondante acqua.

4) Pietra pomice

La pietra pomice è utile per eliminare, in particolare, le macchie giallastre che possono formarsi sul marmo. Basterà strofinare una pietra pomice con manico sulla parte ingiallita senza pressare, in modo delicato, per evitare di graffiare la superficie.

Per questo motivo, fate prima una prova su una piccola area nascosta del piano che desiderate pulire. Dopo aver eseguito questa operazione, lavate l’area con acqua e sapone di Marsiglia usando una spugna non abrasiva. Infine, risciacquate bene per eliminare eventuali residui.

5) Gesso

Il gesso può essere utilizzato per creare un composto dalla consistenza abbastanza liquida. Inumiditelo con acqua quasi fino a farlo sciogliere. Una volta creato il composto liquido, stendetelo sulla superficie interessata. Attendete 20 minuti o un’oretta e poi risciacquate con acqua, già diluita con del sapone di Marsiglia.

Asciugate con un panno morbido e voilà, la vostra superficie sarà già ritornata splendente.

6) Olio di lino

Può capitare a chiunque di rovinare il piano della cucina o il pavimento rovesciando magari una sostanza acida. In questi casi, una volta pulita la superficie come spiegato, potete versare qualche goccia di olio di lino su una spugna non abrasiva e passarlo sull’area desiderata più volte, fino a quando la macchia non sarà completamente scomparsa. Infine, si consiglia sempre di risciacquare con acqua.

7) Fecola di patate

La fecola di patate rappresenta un metodo naturale che vi consentirà di eliminare le tracce di unto e le macchie più difficili, soprattutto quelle che si creano inevitabilmente quando si imbiancano le pareti.

Vi basterà spargere la fecola di patate sulla zona che dovete pulire e lasciarla agire per un’oretta circa. Infine, risciacquate con un panno imbevuto d’acqua.

8) Ricorda sempre che…

… come spiegato all’inizio di questo articolo, marmo, pietra e granito sono materiali estremamente delicati e come tali vanno trattati con estremo riguardo e cautela.

Evitate di utilizzare prodotti con agenti chimici aggressivi e/o con pH acido, che a lungo andare, con un uso frequente e ripetuto, potrebbero corrodere e compromettere per sempre l’aspetto delle vostre superfici!

superficie-cucina-marmo

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!

Leggi anche:

Sapone di Marsiglia: ecco tutti i suoi ingegnosi usi alternativi

Bicarbonato: 10 modi per usarlo nelle pulizie domestiche

Mobili e parquet: ecco come eliminare graffi e macchie dal legno

Pubblicità

Potrebbe interessarti