super liquidator

Può capitare a tutti di ritrovare in casa oggetti vecchi, che ormai non vengono più usati. La maggior parte sono stati superati in utilità, performance ed estetica ma possono in realtà risultare di nostro vantaggio.

Infatti, si è creato negli ultimi anni un vero e proprio mercato di oggetti di seconda, terza, quarta mano che attrae appassionati dell’usato. Al di là del fatto che a queste cose in tanti sono interessati a dare una nuova vita, sono anche tanti i collezionisti interessati agli oggetti in sé.

Gli oggetti obsoleti che ci ritroviamo in casa possono rappresentare una sorta di tesoro“. Giocattoli come il Polly Pocket o un iPhone 1 valgono adesso molto di più rispetto a quando sono stati messi sul mercato e acquistati.

Nelle pagine seguenti c’è una lista di oggetti diventati preziosi” che potremmo facilmente ritrovare in casa nostra, magari in cantina.

Scopriamo insieme quanto valgono questi oggetti e soprattutto quali sono quelli che adesso costano di più:

Passione Star Wars: il Lego originale del Millennium Falcon

Per esempio, una confezione Lego originale del Millennium Falcon, commercializzata negli anni ’80, e dotata di tutti i pezzi rappresenta una sorta di tesoretto. Infatti, adesso vale ben 11.000 €. Chi avrebbe mai potuto immaginare che la passione per la saga di Star Wars potesse rivelare queste potenzialità?

Super Mario: il videogioco Mario Kart 64

È stato uno dei personaggi più iconici in assoluto del mondo dei videogames e quindi non poteva non essere in questa lista. Infatti, questa cartuccia contenente il videogioco di Mariokart64 originale del 1996 è veramente prezioso e può costare fino a 2200€. Il gioco che fa parte della serie Mario Kart vale tantissimo soprattutto perché è sempre crescente la rarità del pezzo in questione.

Chi non aveva un Tamagotchi?

Vi ricordate quelle macchinette infernali che simulavano le necessità di un animale domestico da mantenere?! Ovviamente a un certo punto hanno perso attrattiva per la maggior parte delle persone e hanno iniziato a essere usati in modo sadico finché al mondo non sono apparsi i Sims. Sappiate però che i Tamagotchi più rari possono arrivare a costare anche più di 300 euro.

Il primo smartphone: l’iPhone 1ª generazione

È l’emblema che rappresenta l’avvento dell’Era degli Smartphones. Questo telefono, al momento del suo lancio sul mercato, aveva letteralmente paralizzato il sistema, con code chilometriche davanti ai negozi il primo giorno in cui era stato messo in vendita. Oggi, un modello funzionante di iPhone1 può arrivare a costare anche oltre i 10.000 €.

NES, Nintendo Entertainment System

Questo pezzo da museo è il Nintendo Entertainment System, la seconda, se non la prima, consolle domestica in assoluto, dedicata ai videogames. In generale, si tratta di un pezzo che ha fatto la storia e ha rivoluzionato il modo di giocare. Poi, è stata soppiantata dalla Playstation e dalla Nintendo 64, sua sorella maggiore. Anche se il suo valore tecnico non supera i 30€, la NES oggi può essere venduta a 1000€.

Il raro Apple Lisa

Uno dei primi esemplari di computer, marcata Apple. Lisa è stata una pietra miliare per quanto riguarda l’epoca del computing e dell’informatica. Tra l’altro, si tratta di uno degli esemplari anche più iconici della Apple. Chi, ormai tanto tempo fa, decise di attrezzarsi con questo apparecchio, oggi sarà contento, perché il suo valore ha superato i 9000€.

L’orologio-calcolatrice Casio

Quest’orologio/calcolatrice degli anni ’80 della Casio può valere anche 900€ in caso di perfetto funzionamento di tutti i suoi componenti. Poi, è stato sviluppato con altre forme e layout, sono molti i modelli successivi che lo hanno superato ma questo pezzo rappresenta il più storico in assoluto e per questo motivo vale così tanto.

Il leggendario Game Boy Color

Vi ricordate quanto ci siamo divertiti su queste macchine infernali? Pokemon, Donkey Kong e SuperMario furono i giochi che riscossero più successo fra le fila di noi giovincelli (di allora). Era infatti uno dei giochi più desiderato in assoluto da bambini e adolescenti quando è uscito. Oggi alcuni esemplari di Game Boy Color sono stati venduti per 1500€.

Il Super Liquidator direttamente dagli anni ’90

Ve li ricordate questi? Negli anni ’90 la popolarità di un ragazzino si poteva quasi misurare con la dimensione e la potenza di una di queste pistole ad acqua. Chiaramente, anche questo gioco ha goduto di grandissima popolarità e sicuramente tutti da piccoli ne abbiamo imbracciato uno. Questo modello in particolare di Super Liquidator è un’edizione limitata e può costare fino a 500€.

Il più popolare tra i telefonini: il Nokia 3310

Ancora oggi il Nokia 3310 è uno dei telefonini più riconosciuti e desiderati. Forse perché in questo modello di Nokia viene identificato il primo vero telefono cellulare… Impossibile dimenticare la suoneria che si sentiva quando arrivavano gli sms… Al di là del “lato nostalgico”, i Nokia 3310 tenuti in buone condizioni possono valere fino a 250€ su i più famosi siti di aste online.

Sega Genesis: la console vintage non proprio brillante

Pur essendo una vera console vintage di fine anni ’80, la Sega Genesis costa “solo” 100 euro. Sarà per il prestigio della marca, perché chi gioca ai video games sa benissimo che non rappresenta affatto un modello di punta e che non ha dato grandi soddisfazioni come modello, anzi. Se non l’avete distrutta e la ritrovate in casa vostra, sappiate che ci potete guadagnare “qualcosina”.

Pong: un pezzo di storia

Per questo pezzo di storia, meglio conosciuto come Pong, invece la richiesta è di circa 14.000€. Si parla di macchine degli anni ’70. Si parla del primo vero multiplayer. E niente, è storia. Ogni collezionista serio non se la lascerebbe scappare e vorrebbe una macchina del genere nella propria collezione, desidererebbe sicuramente custodirla con cura.

L’orsetto animato Teddy Ruxpin

Quest’orsetto fu introdotto a metà anni ’80 ed era uno dei primi giocattoli animati che parlava e interagiva con l’utente, anche se in misura molto minore rispetto a quello a cui ci hanno abituato i giocattoli successivi. In ogni caso, questo orsetto “animato”, il Teddy Ruxpin può essere venduto anche a 500€.

View Master: la realtà virtuale formato analogico

Qualche decina d’anni fa questo era stato venduto come un modo super innovativo di vedere le città. Una specie di realtà virtuale analogica: tu ti mettevi la maschera e ti sembrava di trovarti in luoghi selezionati delle città più belle del mondo. Oggi un View Master può costare fino a 400€ sul mercato dell’usato.

Le straordinarie Bambole Patouf

Queste bambole dalla bellezza alquanto discutibile andavano di moda nelle scorse decadi e adesso il loro valore è puramente collezionistico. Proprio per questo motivo, le più rare e introvabili hanno acquisito un prezzo davvero notevole, nonostante il loro aspetto. Pensate che una bambola Patouf oggi può valere anche oltre i 2000€.

Talkboy Deluxe: i messaggi vocali vintage

Era una specie di Walkman, solo che oltre a riprodurre le musicassette registrava anche su di esse attraverso un microfono. Per l’epoca era una cosa utilissima e anche alquanto rivoluzionaria. Oggi diamo per scontate le potenzialità di questo oggetto vintage perché le stesse funzioni ci sono nei nostri telefoni. Procurarsi un Talkboy Deluxe può costarci fino a 150€.

Lite-Brite: bambini occupati per ore

Questo gioco ha tenuto i bambini occupati per interi pomeriggi, intenti a inseguire le loro composizioni fosforescenti, che fossero disegni o messaggi da lasciare come su una bacheca. È molto raro trovare una scatola completa, ma quando succede, il Lite-Brite costa intorno ai 200€. Non male per un gioco uscito per la prima volta sul mercato nel 1967!

IBM 5010: il computer del 1970

Questo è un computer del 1970. Aveva funzioni molto limitate, ma per l’epoca era totalmente rivoluzionario, essendo in grado di ottimizzare senza problemi il lavoro di tutti gli impiegati amministrativi, e non solo. Oggi costa 6000€ mettere le mani su un IBM 5010. Questi esemplari dell’era pre-web 2.0 sembrano costare più di un pc di ultima generazione!

L’introvabile Polly Pocket Casa

Questa versione della pupazzetta preferita dalla bambine degli anni ’90 e ’00, il Polly Pocket, oggi costa più di 400€ per via della sua rarità. Infatti, questo pacchetto rimase in vendita per poco tempo prima di essere ritirato per colpa dei piccoli pezzi di cui è composto e che possono essere ingeriti dai bambini.

iPod: la prima generazione

L’incredibile iPod di prima generazione: quanti ricordi! Aveva pochissima memoria e supportava solo i file mp3 di scarsissima qualità, ma era un inizio, infatti guardate a cosa siamo arrivati oggi. E un iPod dell’inizio dell’era digitale oggi può valere fino a 4000€ soprattutto per i contenuti, visto che non può più essere gestito da iTunes, ormai passato alle versioni successive.